Inter femminile verso la Juventus Women: i punti di forza nerazzurri

© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter femminile sarà la prossima avversaria della Juventus Women. Ecco i punti di forza della squadra di Attilio Sorbi

Dopo il derby di Milano, un’altra storica gara attende l’Inter femminile: per le nerazzurre di Attilio Sorbi, domenica, c’è la sfida con la Juventus Women. Come per il maschile, il Derby d’Italia “in rosa” promette spettacolo e gol.
Se da una parte c’è una formazione consolidata e reduce da due scudetti in soli due anni di esistenza, dall’altra c’è una squadra neopromossa che però ha dimostrato subito ottime trame di gioco e tante buone individualità.

Nelle prime tre sfide di campionato sono quattro i punti raccolti dalle nerazzurre: dopo il pari all’esordio con l’Hellas Verona è arrivata la vittoria sul campo dell’Empoli. Contro le rossonere, invece, una sconfitta, nonostante un’ottima gara.

Attilio Sorbi, in rosa, può contare su giocatrici di esperienza e qualità. A difendere i pali ci pensa una veterana come Chiara Marchitelli, che sul campo nazionale ha vinto ben 13 titoli: l’estremo difensore ha girato vari club, trovando gloria soprattutto nel Brescia e guadagnandosi anche un posto importante in Nazionale. La difesa è guidata da Debever e Auvinen, che con la loro esperienza supportano le giovani Merlo e Fracaros.

A centrocampo la qualità non manca di certo. Una delle più affermate è Lisa Alborghetti, giocatrice di esperienza che ha militato in vari club di Serie A, su tutti il Brescia e il Milan. La stella è senza dubbio Gloria Marinelli, di ruolo attaccante ma schierata da Sorbi a centrocampo. Qualità, velocità, intelligenza tattica e uno spiccato senso del gol: in 22 presenze in campionato, la 21enne ha messo a segno ben 28 gol con l’Inter, finendo tra i marcatori anche nel Derby. Dopo l’infortunio di Regazzoli, Pandini è chiamata a prendere il suo posto: al suo fianco un’altra giovane promessa, Brustia.

L’attacco di Sorbi è degno di una squadra che combatte per i primi posti della classifica. A guidare il reparto nerazzurro è Tarenzi, giocatrice di esperienza decennale in Serie A, tanto da essere schierata in ognuna delle prime tre gare di campionato, senza però ancora finire in gol. A fianco della azzurra, Sorbi ha alternato Van Kerkhoven, in gol contro l’Hellas, e Goldoni, arrivata in Italia dopo un’esperienza universitaria negli Stati Uniti.

Inter femminile: probabile formazione e la chiacchierata esclusione di Regina Baresi

Una delle grandi escluse in questo inizio stagione è stata Regina Baresi. L’attaccante, capitano dell’Inter femminile, non è mai scesa in campo nelle prime tre gare di campionato, suscitando non poche critiche. Attilio Sorbi è stato chiaro: la sua esclusione, almeno nel Derby di Milano, è stata solamente frutto di una scelta tecnica. Possibile, dunque, che il tecnico decida di tenerla fuori anche contro le bianconere, puntando su certezze.

La probabile formazione:

Inter (4-4-2): Marchitelli; Merlo, Debever, Auvinen, Fracaros; Marinelli, Pandini, Alborghetti, Brustia; Tarenzi, Goldoni.

Josephine Carinci