Inter irritata da proposta del lunedì: tre motivi alla base del rifiuto

© foto www.imagephotoagency.it

Inter irritata da proposta del lunedì: considerata provocatoria per tre motivi. Ecco perché i nerazzurri hanno detto no

Ancora nessuna replica ufficiale da parte dell’Inter alle parole di Paolo Dal Pino, ma il club nerazzurro ha lasciato trapelare quella che è stata la propria posizione in merito alla proposta da parte della Lega di posticipare Juve-Inter a lunedì.

Come si legge su Gazzetta.it: «E riguardo alla proposta di giocare Juventus-Inter lunedì sera, la società nerazzurra fa sapere di non averla mai considerata tale, in quanto irricevibile e neppure praticabile, quasi provocatoria».

Questi i motivi addotti: «Primo perché sarebbe andata contro logica, allarme coronavirus scomparso nel giro di 24 ore, dal “non si gioca domenica” al via libera ai tifosi dopo appena 24 ore. Secondo: perché lo Stadium sarebbe stato aperto ai soliti tifosi bianconeri, con le conseguenti polemiche del caso. Terzo: lo spostamento a lunedì di Juve-Inter avrebbe comportato lo slittamento a giovedì di Juve-Milan di Coppa Italia, nello stesso giorno di Napoli-Inter, con le possibili rimostranze da parte della Rai che del torneo detiene i diritti tv».

Condividi