Isco, Juve ma fai sul serio?

© foto www.imagephotoagency.it

Il gioiello del Real Madrid è uno dei sogni nel cassetto di Massimiliano Allegri ma la strada per arrivare al talento ex Malaga è ai limiti dell’impraticabilità. Juve su Isco? Ecco quanto c’è di vero

Giusto che si inizi a parlare pesantemente di calciomercato. D’altra parte ci siamo. Il 3 gennaio avrà inizio la sessione invernale di trasferimenti. Per la gioia di qualcuno e per l’insofferenza di qualcun altro: questione di gusti. Quindi via a suggestioni, sondaggi, offerte, scambi e chi più ne ha più ne metta. Noi vi facciamo un nome, quello di Isco. Chiacchierato, tanto, nelle ultime settimane dalla stampa italiana e quella internazionale. L’interessamento della Juve nei confronti dello spagnolo c’è realmente? E soprattutto può portare a qualcosa di concreto? Rispondiamo subito.

Assolutamente no. Le strade di Isco e dei bianconeri non sono destinate a incontrasi, non in estate, figuriamoci a gennaio. Andando con ordine: Massimiliano Allegri impazzisce per il trequartista della Casa Blanca, lo adora. Non da oggi, non da ieri; non ci sentiamo quindi di escludere che, in qualche intimo dialogo tra il livornese e Marotta, sia saltato fuori il profilo dell’ex Malaga. Questa trattativa rimarrà, però, un suggestivo quanto irrealizzabile sogno natalizio. Perché se è vero che il giocatore, escluso anche nel classico col Barça, sta trovando poco spazio nelle rotazioni di Zidane, viene difficile credere che il Real Madrid possa pensare di privarsene. Per di più il 25enne vanta una valutazione astronomica (la clausola rescissoria è da 700 milioni). La Juve difficilmente può competere su talenti dal prezzo a tre cifre (Psg, Barcellona, le inglesi sarebbero avanti). Mettetevi l’animo in pace: guardare ma non toccare. Isco non sarà bianconero.