Juve, 11 anni fa l’esordio in B: un incubo da cui ci siamo svegliati in fretta

monaco
© foto www.imagephotoagency.it

Il 9 settembre 2006 la Juventus di Deschamps esordì nel campionato cadetto allo stadio Romeo Neri di Rimini

Sembra passata una vita, ma in realtà sono “soltanto” undici anni. Sono cambiate tante cose da quella maledetta data, ma l’amaro ricordo resta sempre nitido nella mente dei tifosi bianconeri: esattamente il 9 settembre 2006, infatti, la Juventus faceva il suo esordio in Serie B allo stadio Romeo Nero di Rimini. Dopo lo scandalo di Calciopoli, i bianconeri furono penalizzati con la retrocessione nel campionato cadetto, competizione che vinsero con ampio anticipo grazie anche alla permanenza con la maglia a strisce di uomini veri ancor prima che campioni, quali Buffon, Camoranesi, Nedved, Del Piero e Trezeguet. 

IL POMERIGGIO DI RIMINI – Eppure la gara che andò in scena undici anni fa non fu di buon auspicio per la stagione che sarebbe iniziata. La squadra di Deschamps, infatti, non andò oltre l’1-1 contro la formazione romagnola in quanto, dopo un primo tempo avaro di emozioni, il talentuoso attaccante del Rimini Adrian Ricchiuti approfittò di uno svarione difensivo della coppia centrale Boumsong-Kovac per pareggiare la rete juventina realizzata da Paro e purgare Gigi Buffon, il quale due mesi esatti prima aveva alzato al cielo la Coppa del Mondo all’Olympiastadion di Berlino con la Nazionale italiana.

Condividi