Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Juve, Arthur il rinforzo a centrocampo per Pirlo. Le strategie di Paratici sul mercato

Avatar

Pubblicato

su

Arthur finalmente protagonista nella Juve targata Andrea Pirlo. La crescita del brasiliano fondamentale per la svolta nel centrocampo bianconero

Altro giro, altra corsa. Non c’è tempo in casa Juventus per riposare e godersi il doppio successo contro Napoli (in Supercoppa) e Bologna in campionato, che ha avvicinato la squadra bianconera alle battistrada Milan e Inter in classifica. Andrea Pirlo prepara la sfida di Coppa Italia di domani sera con la Spal, con l’obiettivo ovviamente di staccare il pass per le semifinali dove la ‘Vecchia Signora’ troverebbe una delle due milanesi, in campo stasera a San Siro. Il tecnico bianconero sembra orientato a dare un po’ di respiro a qualche titolare per fargli ricaricare le batterie e in funzione anche dell’anticipo di campionato sabato nella trasferta di Genova contro la Sampdoria. 

Al cospetto della formazione di Marino militante nel campionato di Serie B, Pirlo potrebbe lasciare a riposto Arthur dopo le due partite consecutive del brasiliano con Napoli e Bologna. L’ex Barcellona si è reso protagonista i due ottime prestazioni, soprattutto nel lunch match di campionato contro i felsinei allenati da Mihajlovic. Il numero 8, grazie anche ad una deviazione, ha trovato il suo primo gol con la Juve e sciorinato una prova da leccarsi i baffi nel cuore della mediana bianconera. Ricami, intercetti e verticalizzazioni per le punte: un Arthur che ha mostrato finalmente tutto il suo potenziale, strappando gli applausi della panchina bianconera per alcune giocate sopraffine.

Arthur si prende la Juve: ‘nuovo’ acquisto per Pirlo

Arthur, classe ’96

L’intesa con Bentancur in mezzo migliora a vista d’occhio, con il lavoro dei due mediani che permette maggiore libertà d’azione all’indiavolato McKennie nello scacchiere di Pirlo. In un reparto andato spesso in affanno nei mesi scorsi, il rendimento di Arthur può essere la svolta per Pirlo nel settore nevralgico del campo. Un giocatore per caratteristiche uniche nella rosa della ‘Vecchia Signora’, sbarcato sotto la Mole con grandi aspettative dopo lo scambio con Pjanic e con a bilancio una valutazione da 72 milioni di euro più bonus. «Arthur ha fatto un’altra grande partita. Adesso sta bene dopo la botta presa contro l’Atalanta. Ha caratteristiche che gli altri centrocampisti non hanno», le parole al miele di Pirlo per il nazionale verdeoro in conferenza stampa al termine della sfida con il Bologna.

Un po’ regista e un po’ mezz’ala, l’intelligenza nel coprire lo spazio e la sensibilità di tocco di Arthur possono dare il cambio di marcia alla Juve di Pirlo nella seconda parte di stagione.  Quasi un ‘nuovo’ acquisto per il mister bresciano, in un centrocampo che non subirà scossoni in questa finestra del mercato invernale, mentre in estate potrebbero esserci grosse novità nel reparto soprattutto se dovessero materializzarsi alcune uscite eccellenti. Ramsey (spesso frenato da problemi fisici) e Rabiot non stanno convincendo in pieno e potrebbero salutare Torino se arrivassero delle offerte sostanziose al sodalizio campione d’Italia. In quel caso la dirigenza della Continassa non si farebbe trovare impreparata. Nei radar di Paratici e Cherubini restano sempre il ‘sogno’ Pogba e Locatelli per rinforzare la mediana. 

Calciomercato Juve, il piano di Paratici per Locatelli e Pogba

Paratici

Il centrocampista francese è in rotta con il Manchester United e la Juve guarda con attenzione agli scenari che potrebbero svilupparsi a fine stagione in caso di addio del classe ’93 al club di ‘Old Trafford’. Il pesante ingaggio di Pogba, vicino ai 18 milioni di euro, è però una variante da tenere in considerazione per un ritorno a Torino del ‘Polpo’. Decisamente meno andrebbe a guadagnare Locatelli in caso di sbarco alla Continassa, con il talento del Sassuolo già l’ultima estate nei pensieri di Paratici.

Il CFO bianconero riproverà l’offensiva a fine stagione, cercando di strapparlo alla concorrenza nella quale spicca il Manchester City di Pep Guardiola. Intanto la valutazione del nazionale azzurro è lievitata intorno ai 40 milioni di euro, con il Sassuolo che difficilmente farà sconti per il suo gioiello. Intanto la Juve si gode Arthur e McKennie: ci sarà tempo per pianificare l’assalto a Locatelli (o Pogba).

LEGGI ANCHE: Calciomercato Juve, non solo Scamacca: il preferito di Pirlo

Continua a leggere
Advertisement

Copyright © Juventus News 24 – Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.