Juve, l’Atalanta come Napoli e Bayern Monaco: ecco perchè

higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Dal 2-0 al 2-2: sotto la gestione Allegri la Juve aveva subito una rimonta del genere solamente in altre due occasioni

Farsi rimontare due gol non è mai bello, ma se ti chiami Juve soprattutto non è una cosa da tutti i giorni. In tre stagioni abbondanti con Allegri in panchina in particolare era successo solamente altre due volte. Comunque un’eccezione alla regola. Non è bastato il doppio vantaggio di Bernardeschi e Higuain infatti per portare a casa i tre punti dall’ “Atleti Azzurri d’Italia”. Caldara e Cristante hanno acciuffato il pari, anche se di mezzo c’è il gol annullato a Mandzukic. Ma queste sono questioni da Var

Gli altri due casi di rimonte subite da due o più gol non riguardano però il campionato. Il 5 aprile scorso nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro il Napoli i bianconeri da 1-2 vennero rimontati fino al 3-2. Fu però assolutamente ininfluente ai fini della qualificazione visto che la Juve all’andata si era imposta per 3-0.

L’altro precedente è invece molto più amaro. Nei quarti di finale di Champions 2015-16 all’Allianz Arena il doppio vantaggio della Juve venne rimontato all’ultimo da Thomas Muller . Poi nei supplementari l’amaro epilogo con il 4-2 a favore dei tedeschi. Rimane comunque un’eccezione alla regola.

Articolo precedente
emre canEmre Can non arriva a gennaio, la strategia Juve
Prossimo articolo
sarriSarri resta coi piedi per terra: «Alla fine vince sempre la Juventus»