Connettiti con noi

News

Juve, con Chelsea e Atalanta è lo snodo cruciale: serve il salto di qualità

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

La Juve contro Chelsea e Atalanta si gioca uno snodo importante della sua stagione in vista del rush di fine 2021

La Juve affronterà Chelsea e Atalanta in quattro giorni. Due partite difficili contro due avversarie toste in uno snodo cruciale della stagione dei bianconeri in vista di questo rush di fine 2021. Archiviate la vittoria di misura contro la Fiorentina prima della sosta e il successo contro la Lazio che ha visto la Juve portare a casa bottino pieno grazie alla doppietta di Bonucci e, a tratti, giocare un buon calcio, la truppa di Allegri è chiamata a fare ora uno step in più. Per capire se è davvero guarita dalle ‘malattie’ che l’hanno colpita in questo avvio di stagione. E per capire dove può arrivare in questo 2021-2022.

Stasera i bianconeri non si giocano solo la possibilità di chiudere il girone H di Champions League al primo posto con un turno di anticipo, ma anche di dare un segnale di forza a tutte le concorrenti europee. Battere due volte su due i campioni in carica sarebbe un’altra grande iniezione di fiducia per la banda di Allegri dopo l’1-0 targato Chiesa inferto allo Stadium. Senza dimenticare anche i vantaggi dal punto di vista economico che porterebbe la vittoria del girone.

Dopo il Chelsea, sabato la la Vecchia Signora sarà attesa da un altro match altrettanto delicato e fondamentale in campionato per diversi ragioni. In primis perché l’Atalanta è avanti in classifica (4° con 25 punti) e quindi batterla per la Juve sarebbe importante per avvicinarsi alle zone nobili della Serie A. I nerazzurri di Gasperini, poi, sono tra gli avversari che più difficoltà hanno creato ai bianconeri negli ultimi anni. Nella passata stagione, ad esempio, Zapata & co imposero il pari allo Stadium nella sfida di andata (1-1) e vinsero quella di ritorno a Bergamo (1-0). La Juve, dal canto suo, si prese la sua rivincita in finale di Coppa Italia alzando il trofeo grazie alle perle di Kulusevski e Chiesa (1-2).

I prossimi match saranno due banchi di prova importanti anche per la difesa e l’attacco della Juve. De Ligt & co dovranno confermare quanto di buono fatto vedere con Fiorentina e Lazio affrontando avversari più impegnativi. Morata e soci, invece, saranno chiamati a fare quel qualcosa in più davanti necessario per far fare il definitivo salto di qualità a tutta la squadra. I sogni di gloria di fine 2021 ed inizio 2022 potrebbero passare tutti da qui.