Juve, chiamata scudetto: ecco i probabili 11 di Allegri

© foto Massimo Pinca

Contro il Crotone, la Juventus ha a disposizione il secondo match point per conquistare il 35° scudetto della sua storia

Forse è stato meglio così. La sconfitta di domenica contro la Roma ha incattivito al punto giusto la banda di Allegri e la reazione che tutti si aspettavano nella finale di Coppa Italia contro la Lazio è tempestivamente arrivata. Quella sconfitta, inoltre, non ha affatto compromesso il cammino in campionato dei bianconeri che, anzi, in caso di vittoria domani contro il Crotone festeggerebbero davanti ai propri tifosi la conquista del sesto scudetto consecutivo, che vale a dire record nella storia del calcio italiano.

DISCORSO DA CHIUDERE – Adesso, però, è giunta l’ora di archiviare la pratica. Fallire anche il match point contro il Crotone ed arrivare a giocarsi tutta la stagione nell’ultima partita a Bologna sarebbe troppo rischioso. Ed è un pericolo che, tutto sommato, la Juventus può benissimo riuscire ad evitare: anche se la squadra di Nicola ha conquistato ben 17 punti in 7 partite ed è ancora in piena corsa per la salvezza, i bianconeri hanno infatti vinto tutte le partite di campionato giocate allo Stadium, ad eccezion fatta per il pareggio nel derby contro il Torino.

I PROBABILI 11 – Perciò, il margine di errore si è ristretto e se la sconfitta contro la Roma tutto sommato ci può stare, un mancato successo interno contro il Crotone andrebbe difficilmente giù al tifo bianconero, che correrà in massa allo Stadium per festeggiare il tricolore con i propri beniamini. Ecco perché Allegri sembra volersi affidare a quasi tutti i migliori ed all’ormai consolidato 4-2-3-1: in porta tornerà Buffon, mentre il quartetto difensivo sarà probabilmente composto da Dani Alves, Bonucci e Chiellini in mezzo (con Benatia in ballottaggio) ed Alex Sandro. Nel duo di centrocampo agirà di sicuro Pjanic ed al suo fianco dovrebbe esserci Marchisio: nel tridente alle spalle di Higuain, dovrebbero muoversi Cuadrado, Dybala e Mandzukic. 

Articolo precedente
pjanic samp-juvePjanic: «Nella Juve è la mentalità vincente a far la differenza»
Prossimo articolo
Il ritorno di Khedira, contro il Crotone ci sarà