Juve Chievo Primavera: pericolo Makni per la difesa bianconera

zauli-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Juve Chievo Primavera: pericolo Nabil Makni per la difesa bianconera in vista della sfida di campionato 2019/2020

Venerdì pomeriggio, la Juve Primavera aprirà il sipario sulla nona giornata di campionato, scendendo in campo all’Ale&Ricky di Vinovo contro il Chievo. La nona forza del raggruppamento, la squadra bianconera, affronta la sua prima diretta inseguitrice, distanziata soltanto di una lunghezza. Un incrocio importante per la squadra di Lamberto Zauli, chiamata a dare continuità ai tre risultati utili consecutivi maturati tra campionato (Sassuolo e Lazio) e Youth League (Lokomotiv Mosca). Dal canto suo, il Chievo cercherà l’impresa a Vinovo, trascinato dal giocatore più determinante in questo momento: Nabil Makni.

Juve Chievo Primavera: pericolo Nabil Makni per la squadra di Zauli

Punta centrale di origine tunisina, la carta d’identità recita 29 settembre 2001. Alla sua prima stagione nel campionato italiano, Makni si è integrato perfettamente nello scacchiere dei clivensi, diventando ben presto il trascinatore a suon di gol e ottime prestazioni. In sette apparizioni, infatti, l’attaccante ha marchiato a fuoco il tabellino per ben 4 volte, laureandosi capocannoniere fino a questo momento della squadra di Paolo Mandelli. 566′ messi a referto e un assist a completare le statistiche di questo inizio campionato.

Makni è il terminale offensivo perfetto per l’undici gialloblù: forza fisica, lavoro ‘sporco’ per far salire i compagni e un killer instinct notevole sotto porta. Tre prerogative importanti da cui la difesa della Juve dovrà stare attenta… La retroguardia bianconera, infatti, è la terza più battuta del girone dietro a Sassuolo e Pescara: le dovute contromisure, dunque, dovranno essere prese per arginare l’imprevedibilità dell’attacco avversario.

Il Chievo, intanto, si ‘coccola’ il suo gioiello, cresciuto molto dal suo arrivo in terra veneta. Negli ultimi anni, la ‘cantera’ clivense ha sfornato tanti talenti degni di nota, che in questa stagione stanno trovando uno spazio importante in Prima squadra. Da Vignato passando per Rovaglia: una tradizione di attaccanti cresciuti nel settore giovanile, con Makni pronto a seguire le orme dei suoi predecessori.