Juve Chievo 3-0: tabellino e cronaca

Cristiano Ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Juve Chievo, Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Ritorna la Serie A anche in casa Juventus: i bianconeri di Allegri ospitano il Chievo fanalino di coda nel Monday Night del massimo campionato.


Juve Chievo 3-0: il tabellino

RETE: 14′ Douglas Costa, 45′ Emre Can, 84′ Rugani

Juventus (4-4-2): Perin; De Sciglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro (89′ Kean); Bernardeschi (86′ Spinazzola), Emre Can, Matuidi, Douglas Costa (75′ Bentancur); Dybala, Ronaldo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, Bonucci, Cancelo, Spinazzola, Khedira. All. Allegri

Chievo (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Tomovic; Depaoli (66′ Jaroszynski) , Hetemaj (61′ Vignato), Radovanovic, Kiyine; Giaccherini; Pellissier (65′ Stepinski), Meggiorini. A disp. Semper, Caprile, Cesar, Tanasijevic, Rigoni, Burruchaga, Leris, Djordjevic, Grubac. All. Di Carlo

ARBITRO: Piccinini di Forlì

AMMONITI: 51′ Bani, 80′ De Sciglio

NOTE: 53′ Rigore parato da Sorrentino a Ronaldo


Juve Chievo: la diretta live

20.31 – Problema di natura tecnica per uno dei due assistenti: non funziona l’auricolare

1′ Fischio d’inizio – Partiti allo Stadium. Primo possesso del Chievo

2′ Tentativo di ripartenza – Ronaldo prova a condurre il contropiede veloce. Non ci sono uomini a supporto

3′ Discesa De Sciglio – Prova a sfondare il terzino sulla destra. Fermato dopo un buono spunto

4′ Tiro Meggiorini – L’attaccante gialloblù esplode dentro l’area, sulla destra: respinge Perin

5′ Occasione Ronaldo – Il portoghese scatta in verticale ma il pallone gli arriva un filo lungo. Blocca Sorrentino in uscita

7′ Cross teso di Bernardeschi – Pallone basso e improvviso che attraversa tutta l’area. Non c’è nessuno a raccogliere

9′ Tiro Ronaldo da fuori – Murato dalla schiena di Bani

10′ Manata Emre Can – Intervento scomposto ma del tutto involontario su Pellissier, c’è il fallo

13′ Bernardeschi cerca Ronaldo – Buono spunto del 33 che però non riesce a trovare il portoghese nel mezzo

14′ Gol Douglas Costa – 50 metri di campo per il brasiliano che riparte veloce verso la porta, si libera di tre uomini di slancio e lascia partire un mancino incrociato imparabile dai 30 metri

16′ Ronaldo chiede un rigore – Pestone di Rossettini ai danni del portoghese. Netta l’irregolarità in area: lasciano correre Piccinini e Var

20′ Buono spunto di Bernardeschi – In palla l’ex Fiorentina che però incespica sul pallone

23′ Tiro Ronaldo – Ci prova ancora il portoghese dal limite, nuovamente murato da Bani col braccio, ma attaccato al corpo e con un movimento totalmente naturale

24′ Tiro Emre Can – Il tedesco prova di prima intenzione da fuori. Tentativo fuori misura

26′ Affondo Bernardeschi – Cambio di passo impressionante sulla sinistra. Rimpallato due volte il tentativo di assist a Ronaldo

27′ Tiro Dybala – Senza velleità da fuori, blocca agevolmente Dybala

29′ Colpo di testa Rugani – Punizione tesa di Dybala in mezzo, impatta male il centrale

30′ Punizione Giaccherini – Pallone calciato velenosamente in mezzo, Alex Sandro si appoggia bene su Perin

33′ Tiro Ronaldo – Gioco di gambe del portoghese che esplode da lontano: si accascia Sorrentino e blocca

35′ Tiro Bernardeschi – Il fantasista si costruisce il destro al limite, deviato. Sorrentino mette in corner con un intervento di piede brutto a vedersi ma efficace

36′ Tiro Ronaldo – Pressato da tre uomini, il portoghese prova a incrociare il sinistro. Controlla con lo sguardo Sorrentino

37′ Tiro Kiyine – Controlla addirittura coi piedi Perin. Molto velleitario

38′ Ronaldo agganciato al limite – Contatto che pareva evidente, lascia correre Piccinini

39′ Tiro Radovanic – Prova da fuori lo sloveno. Il tiro molto potente si impenna all’ultimo

42′ Cross Alex Sandro – Traversone dalla sinistra troppo lungo per tutti

43′ Doppia chance per Pellissier – Prima sfiora il colpo di tesata anticipando Rugani, una manciata di secondi dopo ecco il tiro di controbalzo che termina alto

45′ Gol Emre Can – Grande combinazione con Dybala. Il tedesco riceve in area e con un colpo da biliardo batte Sorrentino

45+1′ Fine primo tempo – Termina qui la prima frazione

46′ Inizio ripresa – Ripartiti allo Stadium

48′ Miracolo di Sorrentino – Intervento clamoroso sul colpo di testa ravvicinato di Alex Sandro. Riflesso straordinario

51′ Rigore per la Juve – Fallo di mano evidente di Bani sulla conclusione di Douglas Costa. Ammonito il clivense

53′ Sorrentino para il rigore a Ronaldo – Il portiere intuisce la traiettoria e devia in corner

55′ Contatto in area tra Chiellini e Giaccherini – Non ci sono gli estremi per il penalty

61′ Tiro Radovanovic – Conclusione senza velleità da fuori

63′ Piazzato Dybala – Prova il mancino a giro dal limite, troppo centrale

67′ Colpo di testa Meggiorini – Grande suggerimento di Giaccherini per il compagno che però colpisce debolmente e centrale

68′ Tiro Bernardeschi – Grande conclusione da fuori, fuori di niente. Era immobile Sorrentino

72′ Tiro Rossettini – Gran conclusione disinnescata bene da Perin

74′ Occasione Ronaldo – In girata il portoghese sbuccia la grande assistenza di Emre Can

77′ Conclusione Bernardeschi – Converge da sinistra e ma colpisce centrale

78′ Altro errore di Ronaldo – Da ottima posizione il portoghese svirgola il mancino

79′ Tiro Bernardeschi – Schema sugli sviluppi di corner. Mancino di controbalzo stupendo del 33 allungato da Sorrentino

80′ Ammonito De Sciglio – Per un fallo veniale su Meggiorini. Fiscale qui Piccinini

82′ Tiro Ronaldo deviato – Il pallone non va troppo lontano dall’incrocio

83′ Ammonito Kiyne – Che stende Matuidi da dietro

84′ Gol Rugani – Pennellata di Bernardeschi su punizione per il centrale che tutto solo stacca in rete

85′ Serpentina Dybala – Ma il 10 finisce per allungarsi troppo il pallone

90+3′ Triplice fischio – Termina qui il match


Juve Chievo: il pre partita

20.15 Ronaldo premiato come miglior bianconero del mese di dicembre

20.00 Il riscaldamento della Juventus

19.45 Bianconeri in campo con la Supercoppa

19.22 Juventus arrivata allo stadio


Juve Chievo, il migliore in campo: Douglas Costa PAGELLE


Juve Chievo: le formazioni ufficiali

Juventus (4-4-2): Perin; De Sciglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro; Bernardeschi, Emre Can, Matuidi, Douglas Costa; Dybala, Ronaldo.

Chievo (3-4-1-2): Sorrentino; Bani, Rossettini, Tomovic; Depaoli, Hetemaj, Radovanovic, Kiyine; Giaccherini; Pellissier, Meggiorini.


Juve Chievo: le probabili formazioni

Juventus (4-4-2): Perin; De Sciglio, Chiellini, Rugani, Alex Sandro; Bernardeschi, Emre Can, Matuidi, Douglas Costa; Dybala, Ronaldo.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Tomovic, Bani, Rossettini, Jaroszynski; Depaoli, Hetemaj, Radovanovic; Giaccherini; Pellissier, Stepinski.


Juve Chievo: l’arbitro

Sarà il signor Marco Piccinini della sezione di Forlì a dirigere il match dello Stadium. I due assistenti di linea saranno i signori Di Vuolo e Rocca, mentre il quarto uomo sarà il signor Pezzuto. Al Var ci sarà il signor Calvarese assistito da Posado.


Juve Chievo: le dichiarazioni alla vigilia

Allegri (Juventus): «Diciamo che è la prima della ripresa del campionato, perchè a Bologna era Coppa Italia, a Gedda comunque era Supercoppa, quindi era una partita diversa. Domani bisogna riprendere il campionato seriamente. Tra l’altro poi, il Chievo, da quando è arrivato Di Carlo, nelle ultime sette partite ha fatto cinque pareggi, una vittoria e una sconfitta. È una squadra molto viva, che ha ritrovato l’entusiasmo per poter credere a una salvezza, sicuramente difficile, ma ci crederanno fino all’ultimo. Bisognerà essere pronti a fare una partita con grande rispetto per il Chievo, perchè poi quello che conta è andare in campo, correre, giocare bene e vincere le partite. Poi il resto sono tutte chiacchiere che vengono fatte prima e dopo la partita».

Di Carlo (Chievo Verona): «Dipendiamo solo da noi stessi, non ci aiuta nessuno. Tocca a noi trovare energie, coraggio, forza ed andare a battagliare. Allegri è un grande tecnico, gli auguro di vincere anche la Champions. Noi, però, andremo a Torino per fare punti.Siamo pronti alla battaglia, ci siamo preparati bene. Voglio vedere compattezza, organizzazione e coraggio.  Sappiamo che affrontiamo una grande squadra, ma dobbiamo far capire che ci siamo anche noi con le nostre qualità.  Non voglio sentire parlare di classifica, chiaro che dal ricorso ci aspettavamo indietro i tre punti che invece non ci sono stati ridati. Pensiamo a battagliare sul campo».