Juve Inter a maggio: quando lo Scudetto si è deciso nelle ultime giornate

Ronaldo
© foto Ronaldo

Juve Inter a maggio: i precedenti legati alle sfide che hanno assegnato lo Scudetto nelle ultime giornate di Serie A

È stata ufficializzata la decisione del Consiglio dei Ministri di rinviare la sfida Juve Inter, inizialmente prevista per domenica 1^ marzo, per «misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica». L’allarme Coronavirus in Italia, dunque, ha fatto slittare cinque partite della 26ª giornata di Serie A: oltre al big match Scudetto, sono state posticipate anche Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia e Udinese-Fiorentina.

La Lega Serie A ha individuato nel 13 maggio la data per il recupero del derby d’Italia, inserendola così in un tour da force importante che potrebbe assegnare lo Scudetto nell’ultimo mese della stagione. Non sarebbe la prima volta che il titolo verrebbe cucito sulla casacca della squadra vincitrice nelle ultime giornate di campionato: ben 12 volte, dal 2000 ad oggi, la lotta per la medaglia d’oro si è decisa nei respiri finali.

Juve Inter a maggio: i precedenti delle sfide Scudetto nel rush finale

Nella stagione 2000/2001, fu la Roma a sollevare il terzo titolo della sua storia, onorando il duello con la Juve fino all’ultima giornata. Il 17 giugno, con la vittoria casalinga contro il Parma, i giallorossi festeggiarono lo Scudetto a quota 75 punti, con la Vecchia Signora che si ‘arrese’ a 73. 5 maggio 2002: data storica, indelebile per ciascun tifoso della Juventus. Inter impegnata in trasferta con la Lazio, bianconeri ad Udine e diretti inseguitori della capolista. La vittoria juventina, in contemporanea con il ko interista all’Olimpico, segnò lo scacco matto all’ultima giornata, regalando un successo storico alla squadra di Lippi. L’annata 2002/2003 segnò il secondo tricolore consecutivo per la Juve, che vinse nuovamente il testa a testa con l’Inter. Decisiva, anche in questo frangente, l’ultima giornata (24 maggio), con il 2-2 di Inter-Perugia e il 4-3 di Juve-Chievo che resero matematico il trionfo bianconero.

Juve e Milan al duello, invece, nel 2004/2005. Il 22 maggio, questa volta, fu la data che marchiò a fuoco lo Scudetto juventino, celebrato con una giornata d’anticipo. Il 3-3 del Diavolo contro il Palermo consegnò matematicamente il tricolore ad una Juventus che terminò in testa a quota 86 punti. L’equilibrio in Serie A tornò ad essere padrone nel 2007/2008, quando fu decisivo l’ultimo turno per decretare la vincente tra Inter e Roma. 85 punti totali per i nerazzurri, 82 per i giallorossi che, il 18 maggio, videro sfumare lo Scudetto in virtù della vittoria dell’Inter in trasferta contro il Parma. Botta e risposta tra Inter e Milan nella stagione 2008/2009, quando alla 36ª giornata gli uomini di José Mourinho certificarono il vantaggio sulla Juve in vetta alla classifica. Il 17 maggio, con il 3-0 contro il Siena, i nerazzurri si cucirono il secondo titolo vinto consecutivamente.

Duello punto a punto tra Inter e Roma che si ripetè, come nel 2007/2008, anche nel 2009/2010. Sempre due punti di distacco ‘condannarono’ la squadra della Capitale, i cui 80 punti non bastarono a raggiungere gli 82 dei nerazzurri. Zanetti e compagni blindarono il titolo il 16 maggio, vincendo per 1-0 sul campo del Siena. L’inizio del decennio (2010/2011), coincise con la vittoria dello Scudetto del Milan di Massimiliano Allegri, che mise in ghiaccio il titolo alla 36ª giornata. Lo 0-0 rossonero a Roma, il 7 maggio, rese irraggiungibile il divario nei confronti dell’Inter, con gli 82 punti che annientarono i 76 dei rivali nerazzurri.

Dal 2011/2012 è iniziato il ciclo di successi della Juve, che ha visto la sua alba nella notte di Trieste. Cagliari-Juve al Nereo Rocco del 6 maggio consegnò lo Scudetto alla squadra di Antonio Conte, che terminò la stagione a quota 84 punti, con quattro di lunghezze di vantaggio dal Milan di Allegri, fatalmente sconfitto nel derby contro l’Inter. Per assistere ad un campionato non dettato dal dominio Juve in Italia, occorre attendere l’annata 2016/2017. Napoli e Roma le due antagoniste per la corsa al titolo, reso matematico il 21 maggio in virtù del 3-0 casalingo con il Crotone. Si fermò rispettivamente a 87 e 86 il cammino di giallorossi e partenopei in Serie A, contrapposto ai 91 punti della Vecchia Signora. Quattro punti separarono anche Juve e Napoli nel 2017/2018, quando lo Scudetto si decise sul filo di lana. Il successo azzurro a Torino (0-1 con gol di Koulibaly) lanciò gli uomini di Sarri verso il sogno trionfo, ma la vittoria juventina contro l’Inter e il ko del Napoli con la Fiorentina la giornata successiva ristabilirono le distanze. Il 13 maggio la Juve di Allegri festeggiò il settimo Scudetto consecutivo.

Condividi