Juve-Napoli, De Laurentiis: «Avrei dovuto contaminare la Juventus?»

Iscriviti
de laurentiis
© foto www.imagephotoagency.it

Aurelio De Laurentiis ha parlato all’uscita del CONI. Le parole del presidente del Napoli, che è sembrato ottimista sul ricorso presentato

Aurelio De Laurentiis ha parlato delle motivazioni del Napoli nel caso del match perso a tavolino con la Juve. Le parole del presidente degli azzurri all’uscita dal Coni riprese da Tuttonapoli.net.

«Io avendo avuto il Covid ed essendo stato a casa per 40 giorni mi sono studiato questa malattia per quanto uno la possa studiare. Tu puoi risultare positivo nell’arco che va dai 5 agli 8 giorni e se dopo i primi due positivi del Genoa ne sono venuti fuori prima 13 e poi 22, nell’arco di una settimana, è chiaro che i primi tre miei, perché c’era anche un impiegato, avrebbero potuto contaminare altri giocatori. Quindi anche con un senso di responsabilità che faccio? Disattendere l’ordinanza di due ASL? Sarei dovuto andare a Torino e contaminare anche la Juventus?».

LEGGI ANCHE: Juve-Fiorentina, pericolo Amrabat: sa già come fare male ai bianconeri

Condividi