Juve, tutto come nel ’98: Bakayoko-Mbappè come Henry-Trezeguet

© foto Massimo Pinca

Nella Champions del ’98 i monegaschi incantavano con una squadra giovane e spettacolare, la Juve però in semifinale dominò

Monaco primo nel suo girone di Champions, che batte il Manchester e vola in semifinale contro la Juve tra la sorpresa generale. Benvenuti nel 1998. Allora c’erano Barthez in porta, Willy Sagnol, Giuly e soprattutto una coppia di giovani attaccanti di cui si diceva un gran bene: uno arrivato dall’argentina, l’altro fatto in casa. Erano i tempi di Trezeguet- Henry e non di Mpappè e Falcao. Diciamo che però in questi 19 anni alla fine non è poi cambiato molto.

SEMPRE MANCHESTER – Impressionante anche il cammino in Champions. La Juve si qualificò come migliore seconda nel girone del Manchester United, il Monaco prima davanti al Bayer Leverkusen (proprio come quest’anno). I monegaschi ai quarti fecero l’impresa tagliano fuori proprio lo United, stesso sgarbo riservato 19 dopo ai cugini del city per arrivare alla fatale semifinale contro la Juve.

MALEDIZIONE REAL – Al “Delle Alpi” finì 4-1, interrompendo i sogni di gloria dei francesi. Al “Louis II” al ritorno i biancorossi vinsero inutilmente 3-2. Non è però un precedente del tutto positivo per la Juve. Nell’altra semifinale il Real Madrid ipotecò la finale con un 2-0 all’andata sul Borussia. Tutto praticamente identico a cosa sta succedendo ora, speriamo però non finisca anche nello stesso modo: Juventus-Real Madrid 0-1 e Champions sfumata.

Del Piero, magia in Monaco-Juventus

Del Piero e la magia in Monaco-Juventus: i tifosi bianconeri sognano il replay 🎥

Pubblicato da JuNews24 su Mercoledì 3 maggio 2017