Juve, niente turnover: a Bergamo servono tre punti

juve
© foto Massimo Pinca

Per il sesto scudetto consecutivo servono ancora tre vittorie: la prima deve arrivare questa sera contro l’Atalanta e quindi Allegri schiererà l’11 titolare

E’ quasi terminata l’attesa per l’anticipo della quint’ultima giornata di campionato: questa sera, infatti, la Juventus scenderà sul campo dell’Atleti Azzurri d’Italia, con l’intento di tornare a casa con tre punti che le permetterebbero una corsa sempre più spedita verso il sesto scudetto consecutivo. Massimiliano Allegri, tuttavia, conosce le insidie che può rappresentare un avversario tosto come quello nerazzurro e pertanto parrebbe intenzionato a schierare il suo 11 titolare, lo stesso che ha eliminato i marziani del Barcellona in Champions League e poco importa se la sfida di stasera dista soltanto cinque giorni dalla trasferta di Monaco, valida per la semifinale d’andata della massima competizione europea: niente turnover, quindi, nonostante gli stessi giocatori che scenderanno dal 1′ stasera (ad eccezione dello squalificato Khedira) saranno anche in campo dall’inizio nella sfida contro i monegaschi. L’Atalanta, infatti, è una squadra molto pericolosa e che, dal canto suo, vuole mettere la ciliegina sulla torta ad un’annata formidabile, battendo i campioni d’Italia, per continuare a sognare una qualificazione alla prossima Europa League che sarebbe sembrata un’utopia alla vigilia della stagione: Gasperini, ad ogni modo, sembrerebbe indirizzato verso un cambiamento importante a livello tattico in quanto, secondo le probabili formazioni, sarebbe propenso a schierare El Papu Gomez come falso nueve del suo tridente, il che farebbe slittare Andrea Petagna in panchina.

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtic, Hateboer; Gomez. A disposizione: Gollini, Raimondi, Konko, Grassie, Kessiè, Mounier, Migliaccio, Cabezas, D’Alessandro, Petagna, Paloschi. All. Gasperini.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disposizione: Neto, Audero, Barzagli, Benatia, Lichtsteiner, Mattiello, Asamoah, Rincon, Sturaro, Marchisio, Mandragora, Lemina. All. Allegri.

Articolo precedente
cuadradoCuadrado svela la nuova maglia: c’è il rischio multa? – FOTO
Prossimo articolo
de sciglioDe Sciglio-Milan, è rottura: Juve alla finestra