Juve, Pjaca o non Pjaca? Per il croato c’è l’ipotesi prestito

pjaca mariani
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante ha quasi completamente recuperato dall’infortunio ma per lui potrebbe non esserci più spazio nella squadra di Allegri

Alla luce del gravissimo infortunio (lesione del legamento crociato anteriore) che ha rimediato lo scorso marzo in Nazionale, Marko Pjaca non ha ancora dimostrato con la maglia bianconera di valere i 23 milioni di euro sborsati dalla dirigenza juventina nell’estate 2016 per strapparlo alla Dinamo Zagabria e soprattutto vincere la concorrenza di diversi top club europei che erano interessati all’attaccante.

LA SOLUZIONE – Il croato, tuttavia, sta smaltendo con grande forza di volontà il gravissimo infortunio al ginocchio che l’ha tenuto lontano dai campi per nove mesi, ma finora è riuscito a ritagliarsi spazio soltanto nella Primavera di Dal Canto e non in prima squadra, dove Allegri non gli ha concesso minuti neanche nel match di Coppa Italia contro il Genoa. Due domande, a questo punto, potrebbe iniziarsele a fare la Juve e lo stesso Pjaca: come potrà diventare un protagonista del girone di ritorno se, allo stato attuale delle cose, Allegri sta relegando in panchina anche un top player come Dybala? Ecco perché, in vista del mercato di riparazione, una soluzione non del tutto da escludere potrebbe consistere nel girare in prestito il giovane attaccante a società amiche come Sassuolo, Genoa, Bologna o Verona, al fine di ritrovare il vero nuovo Pjaca pronto all’uso per la stagione 2018-2019.