Connettiti con noi

News

Juve Primavera: Doratiotto al primo gol. Poi l’abbraccio con Bonatti

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Juve Primavera: primo gol per Giulio Doratiotto contro il Malmoe. Poi l’abbraccio significativo con Andrea Bonatti

C’erano voglia, riscatto, ambizione racchiusi in quel rigore di Giulio Doratiotto. Il centrocampista classe 2004 ha battezzato la prima rete con la Juve Primavera, calando il poker contro il Malmoe: penalty sbagliato, poi tap-in comodo sulla respinta. Il tecnico Andrea Bonatti lo ha telecomandato per quasi tutta la partita: indicazioni dalla panchina a pretendere il massimo dal suo giocatore. Dopo un primo tempo tra luci e ombre, Doratiotto ha preso in mano lo scettro nella ripresa, tessendo le trame della Primavera e risultando efficace anche in zona gol.

La fotografia più emozionante risiede nell’esultanza che ha seguito la rete. Doratiotto è corso verso la panchina, abbracciando Bonatti. Che significato assume quel gesto? Lo stesso Bonatti ne ha parlato nel post-partita«Mi fa piacere la gratitudine perché l’ho scelto, ma l’ho fatto perché l’ha meritato in base a tante valutazioni su componenti a livello relazionale, emozionale. Mi ha fatto piacere che abbia segnato sulla respinta, ma è stato sfortunato perché l’arbitro ha perso un po’ di tempo e in quei secondi lì sale un po’ la tensione. Poi l’esito è stato positivo e mi fa piacere».