Juve Primavera: Nikola Sekulov, il talento dai Balcani tra bianconeri e Italia – SCHEDA

© foto www.imagephotoagency.it

Nikola Sekulov, centrocampista offensivo della Juve Primavera, si sta affermando in bianconero e con la maglia dell’Italia

Tra le sorprese più piacevoli di questa annata di Primavera c’è sicuramente il nome di Nikola Sekulov. Il classe 2002 ha cambiato ruolo sotto la guida di Lamberto Zauli passando da ruolo di mezzala ad attaccante, arrivando a segnare tre gol consecutivi.

La crescita vista da Zauli

Il primo gol al Cagliari, la conferma con l’Inter e infine il Pescara. Tre centri di fila che testimoniano la crescita del ragazzo e l’abilità del tecnico della Juve Primavera Lamberto Zauli di schierarlo più vicino al porta: «Che avesse qualità si vedeva da subito. Sta cambiando anche ruolo: ha sempre giocato da mezzala ma io lo vedo più davanti perché vicino alla porta è bravo. È un ragazzo umile che ascolta, si sta migliorando giorno dopo giorno».

Tra Piacenza e Parma

Nato a Piacenza con origini macedoni, Nikola cresce calcisticamente proprio nel club biancorossi dove passa cinque anni dal 2007 a 2012 quando si trasferisce al Parma. Con i ducali trova spazio fino al 2015: da lì il rientro nel capoluogo dell’Emilia-Romagna ma alla Pro Piacenza prima del definitivo arrivo in bianconero.

Dalla Macedonia all’Italia

Altro importante passaggio della sua breve ma intensa carriera riguarda la nazionalità. Fino all’Under 17 Sekulov ha rappresentato la nazionale macedone per poi sposare il progetto azzurro dell’Italia spinto dal senso di appartenenza legato al nostro Paese e dalla grande volontà del commissario tecnico Carmine Nunziata di vederlo con la maglia azzurra con cui ha giocato 8 gare con l’Under 17 e 6 con l’Under 18.

Parla d’ordine precisione

Nikola Sekulov nelle 20 partite disputate ha segnato 3 reti ma andando spesso alla conclusione. Un dato interessante è quello legato alla sua media di tiri in porta a partita con un bel 55% che sottolinea la sua precisione e capacità di trovare pericolosamente lo specchio.