Juve, secondo match point fallito: ma la qualificazione è nelle tue mani

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Alla Juventus sarebbe bastato vincere ieri sera o nella sfida del 31 ottobre a Lisbona contro lo Sporting per qualificarsi

Se ieri sera quel tiro di Dybala al 92′ fosse finito in rete, a quest’ora staremmo parlando di tutt’altro, ovvero di una Juve solida e cinica, capace di battere una delle compagini più forti d’Europa: purtroppo per noi, però, Ter Stegen ha compiuto una prodezza sensazionale, deviando in corner il sinistro della Joya e rinviando il discorso qualificazione della Juve al prossimo 5 dicembre ad Atene.

IL RAMMARICO – Lo 0-0 scaturito dalla gara dello Stadium, in effetti, lascia un po’ d’amaro in bocca, soprattutto in virtù del fatto che i bianconeri hanno fallito il secondo match point consecutivo per conquistare l’accesso agli ottavi di finale: lo stesso, infatti, era accaduto lo scorso 31 ottobre a Lisbona quando, con una vittoria, la Juventus avrebbe già chiuso il discorso qualificazione. Dando uno sguardo al calendario, tuttavia, il fatto che la gara contro l’Olympiacos (sfida a questo punto da vincere se non si vuole pensare al risultato del Camp  Nou tra Barcellona e Sporting) sia in programma per il 5 dicembre potrebbe preoccupare un po’ Allegri: la trasferta di Atene, infatti, sarà preceduta e seguita da due delicatissimi match di campionato, ovvero la sfida contro il Napoli al San Paolo prevista per l’1 dicembre e quella casalinga contro l’Inter, che si disputerà invece sabato 9.