Juve: vietato sbagliare contro il Chievo

dybala zazzaroni
© foto Ph.Massimo Pinca

La squadra bianconera affronta domani sera allo Stadium i clivensi, serve una prova di sostanza e concentrazione per mantenere le distanze in campionato, poi si penserà alla Champions

Meno otto alla fine della Serie A, il cammino Scudetto passa per l’impegno contro il Chievo domani sera, tra le mura amiche dello Stadium. Come ci si lascia alle spalle la battaglia del San Paolo e come si guarda al futuro, visto che martedì Messi e compagni saranno a Torino? La Juventus non può e non deve fare calcoli in questo frangente di stagione, se vuole competere su tutti e tre i fronti, certo la Champions allunga le sue spire sulla concentrazione della truppa di Max Allegri, ma se si vuole il sesto scudetto consecutivo, la gara contro i veronesi non deve essere snobbata. Il Chievo è reduce da una sconfitta al Bentegodi contro il Crotone e Maran non ha intenzione di fare una scampagnata in quel di Torino, ma pretende grinta e voglia dai suoi ragazzi.

La testa della Vecchia Signora, deve esser modulata e concentrata solo sulla gara di domani sera, attraverso questo match passa un altro, importante, pezzetto di tricolore. Ci sarà nuovamente turnover, e ci mancherebbe, con avvicendamenti in difesa, sugli esterni bassi, a centrocampo e anche in attacco, insomma una piccola rivoluzione in tutti i reparti, per far riposare chi ha giocato tantissimo e stimolare chi deve farsi trovare pronto e rispondere presente. Dybala potrebbe tornare a fare il centravanti con Higuain in panca, Khedira tirerà il fiato in luogo di Marchisio o Rincon, ma anche Lemina non è ipotesi da scartare, Lichtsteiner si gioca una maglia con Dani Alves, stessa cosa per Asamoah sulla fascia mancina con Alex Sandro. In difesa chance da titolare per Rugani, mentre davanti Mandzukic non ci sarà e verrà tenuto in caldo per il Barcellona.

A scanso di equivoci o di valutazioni semplicistiche, la Juve ha necessità di centrare i tre punti, magari spendendo il minimo indispensabile a livello psicofisico, in vista di martedì. La Roma è solo a sei punti di distanza e in questo momento del campionato si lanciano le volate decisive, concetto che i bianconeri ben conoscono. Il diktat è scendere in campo concentrati, vogliosi di fare risultato, senza sottovalutare l’avversario, gli scudetti, come ben sappiamo, si vincono anche con le piccole, grazie alla continuità di risultati e rendimento. Il calendario è impietoso, e pone la compagine juventina di fronte ad impegni fitti e ravvicinati, se si vogliono grandi successi, la strada passa anche per la sfida contro Pellissier e compagni. Vietato sbagliare contro il Chievo, serve la posta piena a tutti i costi, poi da domenica sarà solo più pensiero fisso e preparazione in vista del Barcellona e della Champions. Mister Allegri lo sa bene e tiene tutti i suoi ragazzi sul filo del rasoio.

Articolo precedente
Juventus-Chievo: a riposo Mandzukic e il Pipita?
Prossimo articolo
tolissoTolisso, messaggio alla Juve: «Grande club, vediamo che succede»