Juventus-Chievo, le pagelle bianconere

juventus-chievo
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Chievo: Dybala al top, bene anche Szczesny, da rivedere Douglas Costa, bocciati Lichtsteiner e Mandzukic. Pagelle di Don Moreno titolare di “Bar Paradiso”

Szczesny voto 7: esordio come vice Buffon. Dimostra fin da subito sicurezza con lanci precisi che difficilmente abbiamo visto fare ad un portiere juventino negli ultimi anni. Positivo anche nelle uscite alte e nelle prese. Buona una sua parata sull’unico tiro in porta del Chievo nel primo tempo.

Lichtsteiner voto 5: corre. Sbuffa. Ma spesso sbaglia i tempi del passaggio nel tandem con Douglas Costa. Prosegue la prestazione in maniera sempre più irritante.

Benatia voto 6,5: il più sicuro della difesa. Salva sulla respinta di Szczesny. Esce in anticipo. Se gli acciacchi non lo perseguitano non lo scopriamo certo adesso

Rugani 5,5: insicuro. Appoggio di piede, colpo di testa, impostazione o interdizione? Respiri sempre quell’aria di timore di chi ha paura di sbagliare. Il ragazzo si farà?

Asamoah voto 6: potrebbe essere arruginito? Niente affatto. Inizio grintoso. Incursioni pericolose sulla sinistra dove corre anche per Mandzukic ed uscite palle al piede che tolgono dall’imbarazzo difesa e centrocampo. Non sempre preciso. Alla distanza cala.

Sturaro voto 6: si batte. Ha il coraggio di scivolate temerarie e di salutari sparate in tribuna. Un pezzo di merito sull’autogol clivense. Certo quando ci sarebbe da uscire dal pressing avversario con la pulizia del tocco … chiedere a qualcun altro.
Bernardeschi sv: cerca di mettersi in mostra. Il tempo a disposizione è poco. I tifosi dello stadium lo aspettano.

Pjanic voto 6,5: mette ordine. Sempre al centro del gioco. Senza Dybala tocca quasi solo a lui a provare una giocata. Un pezzo di merito per la punizione da cui nasce il primo gol e che mette la partita in discesa.

Matuidi voto 6,5: parte forte. Ci mette garra corsa e tecnica. Semplicemente utile.

Douglas Costa voto 5,5: si impegna. Poco e mal servito. Alla fine però la sua presenza risulta essere inutile.
Dybala voto 9: entra e piazza dribling e scatto a spaccare centrocampo e difesa. Entra e cambia la Juventus. Vale da solo il prezzo del biglietto.

Higuain voto 6,5: lento rientro in forma. Difende qualche pallone in più e lo gioca con bravura. Ovviamente un tiro ed un gol.

Mandzukic voto 5: sembra partire concentrato poi vince la indolenza che ogni tanto lo prende e sparisce dal campo.
Bentancur sv: giusto il tempo di assistere al gol di Dybala da dentro il campo.

Allegri: cattivissimo me. Ci toglie il piacere di una DeScigliata provando a ricostruire un rapporto con il Lich escluso dalla Champions. La domanda però è: va bene marzo e dobbiamo essere in quel mese in corsa per tutto ma un abbozzo di gioco anche a settembre… ottobre… è proprio vietato vederlo. Poi entra Dybala e chi si ricorda più il nome dell’allenatore?

Condividi