Juventus-Napoli 3-1: tabellino e cronaca del match

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Napoli, Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Juventus e Napoli si sfidano nel big match che potrebbe già indirizzare lo Scudetto. Se i bianconeri dovessero vincere volerebbero infatti a +6 sui partenopei. Appuntamento alle ore 18 presso l’Allianz Stadium di Torino.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA


Juventus – Napoli 3-1: il tabellino

Reti: Mertens all’11’ pt, Mandzukic al 26′ pt, Mandzukic al 3′ st, Bonucci al 31′ st

Juventus: Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can (15′ st Bentancur), Pjanic, Matuidi; Dybala (19′ st Bernardeschi), Mandzukic (34′ st Cuadrado), Ronaldo. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Barzagli, Benatia, Rugani, Bentancur, Cuadrado, Bernardeschi, Kean. All.: Massimiliano Allegri

Napoli: Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejón, Allan, Hamsik (24′ st Fabian Ruiz), Zielinski (15′ st Malcuit); Mertens (15′ st Milik), Insigne. A disposizione: Karnezis, D’Andrea, Maksimovic, Malcuit, Luperto, Fabian Ruiz, Rog, Diawara, Verdi, Milik, Ounas. All.: Carlo Ancelotti

Ammonizioni: Mario Rui (N) al 24′ pt, Koulibaly (N) al 40′ pt, Hysaj (N) al 10′ st, Insigne (N) al 14′ st, Bonucci (J) al 14′ st, Cancelo al 24′ st, Alex Sandro (J) al 35′ st

Espulsioni: Mario Rui al 12′ st

Arbitro: Banti


Juventus – Napoli: il migliore in campo primo tempo

Cancelo: impressionante la sua facilità di dribbling. Sempre nel vivo dell’azione, è un pericolo costante per il Napoli


Juventus – Napoli: diretta live e sintesi

95′ – finisce qui! Juventus-Napoli 3-1

90′ – 5′ di recupero

85′ – ammonito Alex Sandro

84′ – fuori Mandzukic, dentro Cuadrado

83′ – grande occasione per Ronaldo che però di sinistro tira fuori sul primo palo

77′ – miracolo di Ospina su Ronaldo lanciato a rete, il portiere esce bene e lo anticipa

76′ – GOOOOOL DELLA JUVE!!!! Da calcio d’angolo di Pjanic, assist di Ronaldo per Bonucci che la appoggia a porta vuota in scivolata

72′ – miracolo di Szczesny su Callejon lanciato da Milik in porta

69′ – esce Hamsik, entra Fabian Ruiz

69′ – ammonito Cancelo, punizione importante per il Napoli

64′ – fuori Dybala, dentro Bernardeschi

60′ – doppio cambio Napoli: fuori Zielinski e Mertens, dentro Malcuit e Milik. Per la Juve esce Emre Can, entra Bentancur

60′ – ammoniti anche Bonucci e Insigne

58′ – espulso Mario Rui per un fallo in ritardo su Dybala

57′ – tiro a giro di Mertens, Szczesny non blocca e Alex Sandro deve salvare

55′ – ammonito Hysaj per fallo tattico

48′ – GOOOL DELLA JUVE!!! Ronaldo calcia da fuori, palo, ma Mandzukic insacca

19.04 – inizia il secondo tempo allo Stadium

46′ – finisce qui il primo tempo, Juventus-Napoli 1-1

45′ – 1′ di recupero

44′ – ci prova anche Dybala a giro, ma la palla esce dritta e finisce fuori dal campo

42′ – bel tiro a giro col destro di Mario Rui, palla alta non di molto

40′ – numero pazzesco di Ronaldo, Koulibaly lo stende e prende il giallo

29′ – Incredibile occasione per la Juve! Punizione di Ronaldo, miracolo di Ospina, poi tonnara in area e Hamsik sbroglia la matassa

26′ – GOOOOOL della Juve!!!! Gran cross di Ronaldo, arriva Mandzukic di testa che mette in rete

24′ – ammonito Mario Rui per fallo in ritardo su Pjanic

14′ – gran tiro di Ronaldo, la palla però è centrale

11′ – gol del Napoli. Bonucci perde un brutto pallone e il Napoli va in porta. Gol di Mertens a porta vuota sull’assist di Callejon

9′ – gran botta dai 30 metri di Ronaldo, Ospina in angolo

6′ – palo di Zielinski!!! Gran tiro dalla distanza, i legni salvano Szczesny

18.02 – Inizia il match dello Stadium

17.44 – continua il riscaldamento degli undici che scenderanno in campo

17.25 – Anche il Napoli in campo per il riscaldamento

17.23 – Squadra in campo per il riscaldamento!

17.08 – Ancora in sciopero la Curva Sud

17.00 – La formazione ufficiale della Juventus!

16.50 – Le prime immagini dei giocatori della Juventus allo Stadium

16.40 – Il pullman della Juventus è arrivato allo Stadium!

16.00 – La Juventus, attraverso il proprio account ufficiale Twitter, posta una foto dell’Allianz Stadium, pronto a riempirsi tra pochi minuti

15.00 – Paulo Dybala sembra essere favorito su Bernardeschi per il ruolo da titolare


Juventus – Napoli: le formazioni ufficiali

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Barzagli, Benatia, Rugani, Bentancur, Cuadrado, Bernardeschi, Kean.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejón, Allan, Hamsik, Zielinski; Mertens, Insigne. A disposizione: Karnezis, D’Andrea, Maksimovic, Malcuit, Luperto, Fabian Ruiz, Rog, Diawara, Verdi, Milik, Ounas.


Juventus – Napoli: le probabili formazioni

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo.

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejón, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne.


Juventus – Napoli: gli allenatori alla vigilia

Massimiliano Allegri (Juventus): «Abbiamo avuto entrambe poco tempo per prepararla. Sarà una bella partita che per la classifica conta più per loro. Dovremo giocare bene con una squadra che ha cambiato tecnico, uno dei migliori Noi dovremo farci trovare pronti. Ci vuole entusiasmo, anche dei tifosi, anche perché dobbiamo riscattarci dall’anno scorso. Quando si giocano le grandi partite i dettagli fanno la differenza. Quest’anno abbiamo tirato di più ma segnato meno. Magari domani sarà diverso. Il campionato italiano è il più difficile da giocare. Le motivazioni fanno la differenza. Alla Juventus abbiamo una grande rosa in cui tutti devono lavorare e pedalare. In allenamento sono tutti nemici per avere un posto da titolare. Vincere è sempre difficile. C’è il Napoli, ma anche l’Inter si sta riprendendo. Non dimentichiamoci dell’obiettivo Champions. Chi se lo sarebbe aspettato che dopo 20′ saremmo rimasti in 10? Dobbiamo continuare a lavorare. Si sentono dire tante cose. Alla fine bisogna vincere, e Ancelotti lo ha fatto. Siamo simili nel modo di affrontare le cose forse anche perché veniamo dalla stessa scuola. Faccio gli auguri a Berlusconi e Galliani per la nuova esperienza al Monza. Chi vince qualcosa in più degli altri deve averla. Stamattina ho guardato il palmares di Ancelotti e mi sono spaventato. E’ una persona che trasmette serenità. Contano anche gli schemi, ma per vincere ci vogliono i grandi giocatori. E già è difficile vincere con loro. Per noi non conta la classifica ma la partita. Per loro invece conterà anche quella. Domani mi aspetto una partita tosta. Domani rientra Kean e dovremmo essere 17. Domani giocano Szczesny, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic e Ronaldo. Domani è possibile un centrocampo a due, ma comunque dipende sempre dalle caratteristiche dei giocatori»

Carlo Ancelotti (Napoli): «E’ un test molto importante per capire il nostro momento. Per me è buono, ma con la Juve avremo ulteriori conferme oppure sarà un piccolo passo indietro. Io sono fiducioso, arriviamo da un calendario complicato ma nelle condizioni ottimali. Avrei sperato di arrivarci con questa condizione, venivamo da buone partite in entrambe le fasi. Dovremo ripeterci contro una grande squadra. Torino fa parte del passato, non lo considero un neo. Fu negativa per risultati, ma mi aiutò a crescere ed a capire come funziona l’organizzazione societaria. Non la considero negativa, poi c’è eccitazione per giocare una grande partita, ma c’è serenità. Non ho mai firmato un pari in vita mai, poi sono capitate anche scoppole tremendo, ma non firmo mai. Non dobbiamo discostarci dalle ultime gare, è il Napoli che voglio, ma è chiaro che ci sarà più pressione»

Articolo precedente
bonucciBonucci-Curva Sud, dopo il gol contro il Napoli è pace fatta
Prossimo articolo
ancelottiAncelotti: «I cori dello Stadium? Mi consolo guardando la Coppa del 2003»