Connettiti con noi

News

Juventus, la “cura” Nazionale per rilanciarsi: da Vlahovic e Bonucci. In 6 per la svolta

Pubblicato

su

Juventus, la “cura” Nazionale per rilanciarsi: da Vlahovic e Bonucci. 6 giocatori bianconeri attesi per la svolta

La “cura” Nazionale per poi svoltare, al rientro, con la Juventus. È quello che si augurano club e Massimiliano Allegri da diversi giocatori impegnati in questi giorni in giro per il mondo con le rispettive selezioni.

Dusan Vlahovic

La sua Serbia è attesa questa sera nel match contro la Svezia e lui ha tanta voglia di tornare a segnare. A Dusan Vlahovic il gol manca da quasi un mese (Juve-Spezia 2-0 del 31 agosto) e nelle ultime quattro partite disputate tra campionato e Champions League è stato assistito poco e male dai compagni di squadra. «Per me è un grande centravanti, il problema non è luiha dichiarato Landucci in conferenza stampa dopo Monza Juve -. Tutti dobbiamo fare meglio, non è un problema di singoli». È vero che il serbo è comunque il capocannoniere della squadra con 4 reti, ma l’ultimo ruolino di marcia ha fatto scattare un piccolo campanello d’allarme sul (non) modo di servirlo.

Leonardo Bonucci

Il suo avvio di stagione è stato altalenante in termini di continuità, a causa di qualche problema fisico che lo ha costretto a saltare 3 partite. Prestazioni sempre positive, però, quando è sceso in campo: il gol alla Salernitana, i tanti interventi col Benfica a rendere il passivo meno amaro, le lacrime sotto la curva avvolte dai fischi dello stadio in un momento no. A far rumore è stata l’ultima esclusione con il Monza: 90 minuti in panchina per scelta tecnica. Non certamente una decisione convenzionale. La risposta in termini di rilancio Bonucci l’ha già data ieri a San Siro contro l’Inghilterra: oscurato Kane in fase difensiva, poi il lancio telecomandato per l’eurogol decisivo di Raspadori.

Wojciech Szczesny

Un rilancio, in questo caso, dopo un inizio no causa infortuni. Solo due presenze per Szczesny in campionato: prima un problema all’adduttore, poi il rientro con la Roma e infine la distorsione alla caviglia con lo Spezia che lo ha costretto a saltare altre 5 partite. Piccola parentesi: Tek sostituito egregiamente da Perin, sempre tra i migliori in campo. Il numero 1 è tornato a disposizione a Monza, e ora è chiamato a riconquistare il suo posto tra i pali già a partire dal primo impegno post sosta con il Bologna. Intanto però, i primi minuti al rientro dall’infortunio li ha già collezionati: ben 90, nel KO per 2-0 della Polonia contro l’Olanda.

Angel Di Maria

L’ultima fotografia di Di Maria alla Juve non è certamente un ricordo piacevole. Rosso diretto dopo 40 minuti con il Monza che lo costringerà a saltare per squalifica Bologna e Milan. I primi mesi del Fideo a Torino non hanno rispettato al massimo le aspettative: esordio da sogno col Sassuolo sì, ma poi? Infortuni, ricadute, ora la squalifica: chiaramente le risposte che ci si aspetta son ben altre. E nemmeno l’Argentina è servita a rischiarare questo momento: 90 minuti in panchina per l’ex Psg nella sfida di questa notte contro l’Honduras.

Juan Cuadrado

Una parabola di rendimento in discesa quella di Cuadrado nell’ultimo periodo. Sesto giocatore più utilizzato della rosa ma un calo netto a partire dal Psg fino ad arrivare a Salernitana (errore evidente sul gol di Candreva e rosso finale) e Benfica. Qualche scivolone difensivo di troppo, ma soprattutto meno incisività in fase offensiva, quella che è sempre stata il suo marchio di fabbrica. La svolta è attesa già questa notte, nella sfida della sua Colombia contro Guatemala.

Weston McKennie

La continuità di rendimento nei 90 minuti è stata forse il problema principale dell’avvio di stagione per McKennie. In sette partite tra campionato e Champions, l’americano ha messo a segno anche un gol al Parco dei Principi, ma sono tanti i momenti di blackout nel corso della partita in cui l’ex Schalke sparisce dal vivo del gioco. Allegri punta su di lui, per qualità, caratteristiche quasi uniche nella rosa, e aspetta il suo definitivo picco di maturazione. Fin qui non è andata benissimo neanche in Nazionale: pochi lampi nel KO per 2-0 degli USA contro il Giappone.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.