Juventus e Neto pronti a dirsi addio, ma senza sconti

neto juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Ormai giunta al capolinea l’avventura del portiere brasiliano Neto in bianconero: ieri l’incontro tra Marotta e l’entourage del giocatore. Prezzo base fissato a 10 milioni

Che le strade della Juventus e di Neto dovessero separarsi è ormai chiaro e lampante da diverse settimane: il portiere brasiliano era infatti giunto a Torino con l’intento di ritagliarsi uno spazio da protagonista come erede naturale di Buffon. Il feeling con l’ambiente sarebbe però sempre più venuto meno, al punto di far maturare nel giocatore l’idea di cambiare aria.

SUMMIT – A tal proposito nella giornata di ieri ci sarebbe stato un vertice tra Marotta e l’entourage del giocatore, intento ad abbassare le pretese di monetizzazione della società bianconera al fine di garantire un maggior interesse da parte di altri club ad addossarsi questo tipo di investimento. La Juventus non è però intenzionata a contrattare al ribasso per il prezzo del cartellino, valutato 10 milioni di euro. Negli scorsi giorni c’era stato un concreto sondaggio da parte del Milan, ma i bianconeri sarebbero intenti a cedere il portiere all’estero al fine di non “svendere” un proprio caposaldo (che ha vinto ben due Coppe Italia da titolare) ad una diretta concorrente per il titolo. Poche tuttavia al momento le società disposte in ogni caso a investire una somma ingente per l’estremo difensore ex Fiorentina.

Articolo precedente
dani alvesDani Alves via gratis? La spiegazione risale a un anno fa
Prossimo articolo
darmianJuventus, Darmian è un obiettivo: ecco la richiesta dello United