Juventus-Palermo 4-1, pagelle e sintesi

Porto-Juve
© foto Ph.Massimo Pinca

Juventus-Palermo, Serie A 2016/2017, 25ª giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino, sintesi e cronaca in diretta live

La Juve non lascia scampo al Palermo: 4-1 il rotondo finale a favore dei bianconeri, che sembrano alzare il ritmo solo a tratti ma dominando ugualmente la gara. Buon inizio rosanero, ma poi inizia a suonare il tango della coppia Dybala-Higuain: tre reti e due assist il “fatturato” del tandem più forte del campionato. Da segnalare anche l’ottima prova di Marchisio, che trova il gol del vantaggio. Ora testa alla la Champions….

Juventus-Palermo 4-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 13′ Marchisio, 40′ Dybala; st 18′ Higuain, 44′ Dybala, 48′ Chochev

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6.5; Dani Alves 6, Bonucci 6, Benatia 6, Asamoah 6.5; Khedira 6 (1′ st Lemina 6), Marchisio 7 (30′ st Rincon 6); Pjaca 6, Dybala 8, Sturaro 6.5 (25′ st Cuadrado 6.5); Higuain 7. All. Allegri
PALERMO (4-3-3): Posavec 6.5; Rispoli 6, Goldaniga 4.5, Andelkovic 5.5, Aleesami 6; Bruno Henrique 5, Jajalo 5 (6′ st Sunjic 5.5), Chochev 6.5; Sallai 6 (26′ st Embalo 6), Nestorovski 5.5, Balogh 5.5 (38′ st Diamanti 6.5). All. Diego Lopez.

ARBITRO: Di Bello 6.5.

NOTE: ammoniti Marchisio e Goldaniga.

JUVENTUS– IL MIGLIORE

DYBALA 8: Gara che l’argentino sente, con il gol che manca da un po’ e contro la sua ex squadra… Il risultato è una prestazione straordinaria, con due gol capolavoro e un assist per Higuain

JUVENTUS– IL PEGGIORE

PJACA 6: Diverse iniziative, ma raramente trova la concretezza e la giusta posizione in campo. La sensazione è che basti poco per vederlo diventare decisivo, ma non è ancora il momento

PALERMO– IL MIGLIORE

CHOCHEV 6.5: Assieme con Posavec, che para bene ma prende quattro, gol, salva la sua prestazione. Trova la rete nel finale, su ottimo assist di Diamanti, e in generale non demerita.

PALERMO – IL PEGGIORE

GOLDANIGA 4.5: Rischia più volte di essere espulso, sbaglia diverse chiusure e nel gol del 4-0 di Dybala viene beffato due volte da Higuain… Serata da incubo, ma contro un avversario come la Juve c’era da spettarselo

Juventus-Palermo cronaca live

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa senza storia, il Palermo incassa altre due sberle pesantissime sferrate da Higuain e Dybala finendo al tappeto. Inebriante la coppia argentina della Juventus: Dybala inventa una punizione da urlo nel giorno del compleanno di Roberto Baggio, trovando anche la doppietta (più un palo e un assist) ed “evitando” la sostituzione di Allegri. Micidiale, come al solito, il Pipita Higuain. Non si  vede tantissimo, ma chiude con un gol e un assist usando solo a tratti le marce alte. Nel finale un Palermo inferiore ma coraggioso accorcia con Chochev, interrompendo l’imbattibilità di Buffon che durava da quattro gare. Bianconeri vincenti e a quota 63 in classifica, a + 10 sulla Roma.

50′ Fischio finale, la Juve vince 4-1

48′ GOL DEL PALERMO CON CHOCHEV: cross perfetto di Diamanti dalla destra, colpo di testa del bulgaro che batte Buffon

44′ GOL DELLA JUVE CON DYBALA: Higuain si invola rubando palla a Goldaniga, il centrale del Palermo lo strattona e l’argentino con un colpo di tacco stupendo libera al tiro l’accorrente Dybala che infila il gol poker sul secondo palo

41′ Cuadrado sfiora il 4-0, bella parata di Posavec sul destro del colombiano

40′ Palermo in evidenza con Nestorovski, ma il macedone ha stoppati con la mano e Di Bello ferma il gioco

38′ Ultimo cambio anche nel Palermo, che fa uscire Balogh per far entrare Diamanti. L’attaccante si è spento dopo un ottimo inizio

37′ Grande intuizione di Higuain, che pesca Dybala in verticale ma il connazionale è in fuorigioco

33′ Scontro durissimo tra Posavec e Goldaniga in chiusura su Higuain: il portiere del Palermo necessita del soccorso dei sanitari: colpo in testa per il croato, che però sembra poter riprendere

30′ Ultimo cambio della Juve, con Marchisio che raccoglie tutti gli applausi dello Stadium: entra Rincon

27′ Dybala innesca Cuadrado, il colombiano entra in area, cerca di ubriacare tre avversari e poi spedisce alto

26′ Tocca a Lopez effettuare una sostituzione: out Sellai, in campo Embalo

25′ Esce Sturaro, al suo posto Cuadrado

24′ Allegri urla dalla panchina per mantenere alta l’attenzione, con tanto di “scambio di vedute” con Bonucci

21′ Il Palermo cerca di guadagnare metri, ma il match sembra in ghiaccio per la Juve

18′ GOL DELLA JUVE CON HIGUAIN: lancio di Benatia per Dybala, l’argentino pesca splendidamente il Pipita in area che non sbaglia infilando in diagonale sul palo lontano

15′ Due terzi di gara, Juve in controllo

10′ Qualche errore di troppo in fase di impostazione da parte di Benatia, intanto Dybala a terra dopo un intervento falloso di Bruno Henrique

9′ Bonucci cerca un cross di esterno o forse un tocco magico a scavalcare Posavec dai 25 metri, la palla si spegne alta di poco

8′ Palla in verticale per Higuain, solo davanti a Posavec ma in fuorigioco di pochi centimetri

7′ La Juve sembra essere entrata in campo più determinata rispetto al primo tempo, subito grande pressione

6′ Cambio nel Palermo, che leva Jajalo dando spazio a Sunjic

5′ Slalom di Pjaca, palla rimpallata che finisce a Sturaro, cross verso Higuain e palla deviata in corner

2′ Allegri fa scaldare Rincon, Cuadrado e Pjanic

1′ Inizia il secondo tempo, cambio nella Juve: esce Khedira ed entra Lemina

SINTESI PRIMO TEMPO – Doppio vantaggio per la Juve al termine di un primo tempo non eccezionale, ma ben gestito sugli episodi e nei momenti importanti. Qualche pausa e qualche errore di troppo della squadra di Allegri nella fase centrale, un po’ come nel primo tempo di Crotone, con il Palermo che si fa vedere più di una volta dalle parti di Buffon (bravo soprattutto su un diagonale dell’uomo d’area Nestorovski al 17′). La rete di Marchisio “accende” i rossonero, che però sembrano essersi “spenti” dopo la punizione-capolavoro di Dybala che infila un incolpevole Posavec. Qualche bella iniziativa di Pjaca, grande energia (come sempre) da parte di Sturaro, da segnalare anche un ottimo Asamoah che a sinistra attacca e difende molto bene. Ispirato Dybala, meno il Pipita Higuain.

45′ Niente recupero, si va negli spogliatoi con la Juve avanti 2-0

42′ Juve adesso straripante, Sturaro al tiro con palla in calcio d’angolo. Dybala non ha esultato dopo il gol, probabilmente ricordando il suo passato a Palermo

40′ GOL DELLA JUVE CON DYBALA: non perdona il sinistro del numero 21, che la mette nel sette alla sinistra di Posavec trovando un gol capolavoro direttamente su punizione

39′ Bella iniziativa di Sturaro, steso da Bruno Henrique: punizione da posizione interessante

38′ Pjaca è rimasto a terra, gioco fermo

37′ Fantastica chiusura di Asamoah su Balogh, ospiti ancora pericolosi

36′ Ammonito Marchisio, che travolge Bruno Henrique fermando una ripartenza del Palermo

35′ Servito Higuain in verticale, ma l’argentino è in fuorigioco

34′ Dybala al tiro al termine di uno slalom tra quattro avversari: para Posavec

32′ Juve non entusiasmante, ma comunque in controllo del ritmo e del match

30′ Sellai cerca la conclusione, ma è fuori misura. Qualche iniziativa interessante da parte dell’esterno d’attacco del Palermo

26′ Dybala prova una girata spettacolare dai 25 metri, palla alle stelle

25′ Grande percussione di Balogh, si distrae Bonucci ma non Buffon: tiro parato

21′ La Juve si “aggiusta” con Pjaca e Dybala sulle corsie a piedi invertiti, Higuain centrale e centrocampo a tre guidato da Marchisio

20′ Aleesami salva su iniziativa di Pjaca con il pallone che stava per essere corretto in rete da Khedira, calcio d’angolo senza frutti per la Juve. Intanto Allegri dalla panchina indica ai suoi di  passare al 4-3-3

19′ Palermo ancora in avanti, il gol ha svegliato i siciliani ma Jajalo calcia alle stelle

17′ Parata di Buffon sul sinistro di Nestorovski: Palermo pericoloso, palla in angolo

13′ GOL DELLA JUVE CON MARCHISIO: punizione verso il cuore dell’area di Dani Alves e Posavec esce anticipando di un soffio Higuain… La palla rimane lì e Marchisio arriva sul pallone per primo mettendo la palla nel sette

12′ Fallo duro di Andelkovic su Dybala, il numero 21 inizia a muoversi bene tra le linee

11′ Bonucci cerca Pjaca in verticale, contatto con Andelkovic ma Di Bello lascia correre

8′ La Juve aumenta la pressione, cercando spazi ancora sulla sinistra con Asamoah che crossa ma c’è Posavec, che allontana con qualche difficoltà

6′ Si fa vivo il Palermo: Nestorovski cerca Balogh, Bonucci chiude senza fallo

5′ PALO DI DYBALA: sulla punizione dai 25 metri l’argentino centra il palo alla destra di Posavec

5′ Posizione ideale per il sinistro di Dybala

4′ Ammonito Goldaniga per fallo su Sturaro, intervento inutile e rischioso

3′ Il Palermo cerca di trovare Balogh con un paio di palloni alti, la Juve comincia a spingere con Asamoah sulla sinistra

1′ Calcio d’inizio

Entrano in campo le squadre…. FORZA JUVE!!!

Si avvicina la gara dello Juventus Stadium, dove i bianconeri ospitano il Palermo nell’anticipo del venerdì per la 25ª giornata del campionato di Serie A. Ben 46 i punti di distanza tra le due squadre, anche se quella rosanero dall’arrivo in panchina di Diego Lopez è sembrata in ripresa e più ordinata con quattro punti in tre partite (una vittoria, un pareggio e una sconfitta). Caldissimi invece i bianconeri, reduci da quattro vittorie consecutive senza subire neanche una rete. Dirigerà il match Marco Di Bello, della sezione di Brindisi. Subito alcune sorprese nelle formazioni ufficiali: Allegri preserva Alex Sandro, sostituito da Asamoah, ma soprattutto ripresenta Khedira titolare e sceglie Benatia per la difesa. Palermo con l’attacco “pesante” formato da Balogh e Nestorovski. Juve con il 4-2-3-1, ma con Sturaro sulla corsia di sinistra.

Juventus-Palermo, le formazioni ufficiali: Benatia titolare, sorpresa Balogh

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Asamoah; Khedira, Marchisio; Pjaca, Dybala, Sturaro; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Rugani, Lichtsteiner, Alex Sandro, Rincon, Lemina, Kean, Cuadrado, Pjanic. All.: Allegri
PALERMO (4-3-3): Posavec; Rispoli, Goldaniga, Andelkovic, Aleesami; Bruno Henrique, Jajalo, Chochev; Sallai, Nestorovski, Balogh. A disp.: Marson, Breza, Vitiello, Trajkovski, Embalo, Gonzalez, Gazzi, Cionek, Diamanti, Sunjic, Sunjic, Morganella. All.: Lopez

Juventus-Palermo: probabili formazioni e prepartita

JUVENTUS (4-3-2-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia, Alex Sandro; Pjanic, Marchisio, Sturaro; Pjaca, Dybala; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Lichtsteiner, Asamoah, Marchisio, Lemina, Rincon, Sturaro, Cuadrado, Pjanic. All.: Allegri
PALERMO (4-3-3): Posavec; Rispoli, Goldaniga, Gonzalez, Aleesami; Bruno Henrique, Jajalo, Chochev; Embalo, Nestorovski, Trajkovski. A disp.: Marson, Breza, Vitiello, Andelkovic, Morganella, Gazzi, Cionek, Sallai, Balogh, Diamanti, Sunjic, Morganella. All.: Lopez

Alla vigilia del match Juventus-Palermo, il tecnico Allegri allontana il pensiero Champions League e richiama i bianconeri alla massima concentrazione sulla squadra siciliana: «Il pensiero della sfida con il Porto va tenuto lontano per forza. Domani è la prima gara da vincere. Le vittorie dei campionati passano da queste partite. Non bisogna sottovalutare gli avversari. Da quando c’è Lopez sulla panchina siciliana il Palermo ha un buon rullino di marcia, ha più ordine, non concede spazi. Non possiamo permetterci di scherzare, siamo a meno 14 dalla fine del torneo e ogni errore può costare caro. L’atteggiamento non va sbagliato e i miei ragazzi lo sanno. All’andata a Palermo disputammo una brutta gara ma con grande carattere portammo a casa i tre punti». Allegri ha poi continuato: «Pjanic sta bene e giocherà, cosi come Buffon. Chiellini e Barzagli stanno recuperando e tra domani e domenica sapremo se saranno a dispozine per la sfida col Porto. Benatia sta bene, Rugani è resciuto molto: domani uno dei due giocherà dall’inizio. Bonucci? Sono 300 gare nella Juve domani, è cresciuto sul piano tecnico e della personalità, è un pilastro della squadra dentro e fuori dal campo. Sturaro? Dipende dal modulo che adotteremo. Ma sicuramente o dall’inizio o a partita in corsa troverà spazio. Chi a sinistra al posto di Mandzukic? Potremmo schierarci a tre giocatori in mezzo invece che due. Oppure mantenere i 4 avanti e Pjaca o Sturaro in mezzo. Pjaca deve però capire che per raggiugnere certi livelli occorre pedalare, ci vuole sacrificio e disponibilità. Non basta solo avere grandi qualità. E’ il momento che deve determinare, non basta fare solo una fase, occorre farle entrambe. E per farle occorre faticare. Deve entrare con questa mentalità in campo».

Articolo precedente
allianz stadiumPoche ore al fischio d’inizio di Juve-Palermo
Prossimo articolo
Roberto BaggioRoberto Baggio, il Divin Codino e il gran rifiuto