Juventus Primavera, Naouirou Ahamada: il box to box da Marsiglia – SCHEDA

ahamada-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Naouirou Ahamada, centrocampista della Juventus Primavera, ha dimostrato in questi anni bianconeri molta completezza

Naouirou Ahamada è stato uno degli acquisti più difficili degli ultimi anni di calciomercato. La folta concorrenza per il centrocampista francese ha portato la Juve a dover mettere l’acceleratore per assicurarsi le prestazioni del classe 2002.

L’exploit a Istres

Ahamada, nato a Marisglia, è cresciuto calcisticamente a 8 anni nel JO Saint Gabriel prima di passare Sporting Club Air Bel dove ha vissuto un importante quinquennio che lo ha portato all’Istres. Nella società situata nella Francia meridionale, Naouirou ha attirato su di sé gli occhi dei maggiori club europei in concomitanza con le sue prime presenze tra le giovanili della nazionale francese.

Dall’invito a Londra a Torino

Il Chelsea è stato tra le prime società interessate ad Ahamada: i Blues avevano anche invitato il ragazzo a Londra per un provino, salvo poi saltare tutto. Gli inglesi hanno continuato a servire il centrocampo che intanto era finito sul taccuino di due importanti club come il PSG e la Juve. Alla fine i bianconeri ebbero la meglio con Ahamada integrato nell’Under 17 di Francesco Pedone dove viene impiegato da vertice basso, trasformato mezzala da Lamberto Zauli.

Equilibrio parola d’ordine

Le ottime statistiche del francese sottolineano la sua grande capacità nella doppia fase offensiva e difensiva: Ahamada vanta il 61% di dribbling riusciti a partita, ma con un importante 90% di passaggi completati nei 90′ di media.

Condividi