Juventus-Real, le quattro maledizioni che spaventano gli spagnoli

real madrid
© foto www.imagephotoagency.it

2017, regola del 7 e la maledizione dei campioni in carica: Juventus-Real Madrid secondo le quattro statistiche che condannano le merengues

Meno 3 a Cardiff, ma non sono solo questi i conti che si fanno. Come ricorda anche la Uefa tramite il proprio sito ufficiale la Juve ha quattro buoni motivi per sperare nella Coppa dalle grande orecchie. Tra corsi e ricorsi storici, cabala a parte, questo pare essere l’anno giusto. «Andiamoci a prendere la Coppa» dice Allegri e c’è un numero a dargli ragione: il 7. Dal 1989 la regola del 7 non sbaglia mai: ogni sette anni una squadra italiana ha vinto la Champions. Si parte dal successo del Milan di Arrigo Sacchi nel 1989 contro la Steaua Bucarest fino ad arrivare al Triplete di Mourinho. Esattamente sette anni fa.

REAL MADRID E AJAX – Pari o dispari? Per il Real sicuramente pari. I galacticos infatti non hanno mai vinto una Champions in un’annata dispari. L’ultima volta che è successo, 70 anni fa, si chiamava ancora Coppa Campioni. Poi c’è la maledizione del campione in carica: il bis in Uefa Champions League non è ancora mai capitato a nessuno. E l’ultimo successo della Juventus 1995/96 era proprio contro i campione in carica dell‘Ajax. Poi nessuna squadra è ancora riuscita a vincere la Coppa dopo aver vinto il Mondiale per Club. A Madrid, crediamo, stanno già facendo gli scongiuri.

Articolo precedente
serie AChampions League 2018: diritti tv a Sky e Rai
Prossimo articolo
championsJuve, lo spot della tv catalana che fa imbufalire il Real – VIDEO