Juventus, giù i ricavi ma crolla il debito: miglioramento di 136,7 milioni

agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus, giù i ricavi ma crolla il debito: miglioramento di 136,7 milioni grazie all’incasso dell’aumento di capitale

Come evidenziato dalla Relazione finanziaria semestrale al 31 dicembre 2019, il primo semestre si è chiuso con una perdita di 50,3 milioni rispetto all’esercizio precedente. La Juve ha spiegato come ad incidere siano stati pure fattori come il calendario (2 gare di A in meno in casa), il calo dei ricavi, maggiori costi per personale per 30,2 milioni, maggiori oneri da gestione diritti calciatori per 10 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni di calciatori per 11,4.

Come spiega Gazzetta però: «Nel semestre, segnato dalla forte stagionalità tipica del settore calcio, da notare l’indebitamento finanziario netto: è a 326,9 milioni. Il miglioramento di 136,7 (era a 463,6 al 30 giugno 2019) è stato determinato dall’incasso quasi integrale dell’aumento di capitale di 294,6 milioni».

Condividi