Pagelle Juventus-Roma: saracinesca Szczesny, ma stecca Higuain

szczesny
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Juventus-Roma: Szczesny è una saracinesca, brilla anche l’altro ex Pjanic, ma stecca Higuain…

Turno di Natale per la Juventus ed è big match contro la Roma. Partita importante di per sé, ma che acquista un significato ancora maggiore in virtù del risultato pomeridiano del Napoli che esce vittorioso dalla sfida contro la Sampdoria garantendosi così le festività da primo in classifica. Alla fine i bianconeri conquistano i tre punti con un 1-0 meritato ma conquistato con estrema fatica…

SZCZESNY 9 – E’ la partita degli ex. Assoluto protagonista con diverse parate decisive. Partita che potrebbe determinare una svolta nella sua presenza alla Juventus e togliere i dubbi che non sia lui il successore di Buffon. Si fa apprezzare anche per la precisione con cui imposta palla al piede. L’autostrada che porta da lui alla testa di Mandzukic è più frequentata che l’Autosole nel mese di agosto.

BARZAGLI 6.5 – Torna a giocare in un ruolo che non gradisce. Di fatto azzera la pericolosità dell’asse sinistro della Roma e fa sentire il suo peso e i suoi centimetri dentro l’area juventina.

BENATIA 7 – Abbuoniamo l’incertezza difensiva finale che sarebbe potuta costare cara. Alza il muro come spesso gli capita in queste ultime partite bianconere e soprattutto ha il merito di sbloccare la partita con il gol che alla fine risulterà decisivo.

CHIELLINI 6 – Impreciso e altalenante. Alterna buoni spunti e lanci ad incertezze assortite. Se il fortino bianconero alla fine non crolla un po’ di merito ce l’ha comunque anche lui.

ALEX SANDRO 6.5 – Piano piano sta crescendo con il livello delle prestazioni. I tre moschettieri di sinistra che oltre a lui comprendono Matuidi e Mandzukic diventano la vera spina nel fianco della difesa romanista

PJANIC 8 – Direttore d’orchestra sontuoso. Peccato per la traversa nel finale. Quando il pallone giunge tra i suoi piedi il gioco della Juve si trasfigura.

KHEDIRA 6 – Di fatto vince il duello con il suo dirimpettaio Strootman. Con il senso della posizione riesce a dare peso e sostanza al centrocampo della Juve. La corsa sembra un po’ più fluida rispetto al recente passato. Non convince comunque ancora del tutto.

MATUIDI 7 – Ringhia su chiunque passi dalle sue parti. Ripulisce una quantità industriale di palloni. Forma con Alex Sandro e Mandzukic un terzetto di strabordante potere fisico.

CUADRADO 6.5 – Tanta corsa e qualche ottimo spunto. Cala vistosamente alla distanza anche perché gli tocca per tutta la partita uno dei romanisti più in forma, Kolarov.

MADZUKIC 7 – Possiamo chiamarlo Lo Schema! Di fatto per lunghi tratti della partita il gioco della Juventus è tutto nella traiettoria Szczesny testa di Mandzukic.

HIGUAIN 5.5 – Si batte ma sbaglia davvero tanto sottoporta. Con un Higuain più ispirato la partita sarebbe finita con un punteggio più rotondo

ALL. ALLEGRI 6.5 – Partita molto bene impostata dal punto di vista tattico. Ha lasciato con il fiato sospeso i tifosi, le sostituzioni forse un po’ troppo ritardate.

Moreno Filipetto