Juventus Women: una giocatrice ai saluti, messaggio d’addio emozionante – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

Juventus Women: una giocatrice ai saluti con il club bianconero, messaggio d’addio emozionante sui suoi canali social

Attraverso il proprio profilo Instagram, Federica Russo ha dato l’addio alla Juventus Women. Il portiere inizierà una nuova avventura con la maglia del Napoli Femminile, come scritto da lei stessa in un lungo messaggio molto emozionante.

Confermate, dunque, le indiscrezioni dei giorni scorsi, con Federica Russo che ha voluto ringraziare la Juve e i suoi dirigenti per questi anni trascorsi. Di seguito riportato il messaggio della giocatrice.

«Non è stata una maglia semplice da indossare. Non è stato un percorso facile. Ma è stata un’esperienza unica. Sono state due stagioni che mi porterò per sempre nel cuore. Il resoconto è di due scudetti vinti , una coppa Italia vinta e poi la qualificazione in Champions League per due anni consecutivi. Da giocatrice posso solo che essere contenta , sono cresciuta, mi sono allenata e confrontata con uno staff tecnico preparatissimo e con ragazze di un livello superiore , ho imparato tanto da loro e ho dato il 100% sempre. A livello personale invece mi sono sentita una persona “completa” perché ho ritrovato vecchie ed incancellabili amicizie ed ho avuto l’occasione di conoscere persone nuove che sono diventate ben presto parti della mia vita. Si è creata come una famiglia dentro lo spogliatoio, con gli stessi obiettivi e le stessa voglia di vincere e questo è stato il motore principale che ha portato avanti la macchina».

«La mia avventura finisce qui ma è doveroso Ringraziare la Juventus e il Direttore Stefano Braghin per l’opportunità datami, ringrazio tutto lo staff, tecnico, medico, manageriale ,per avermi fatto crescere maturare e divertire in particolare Giuseppe Mammoliti per aver lavorato tanto e con pazienza con me. Ringrazio tutte le ragazze per questi due anni meravigliosi, di ognuna di voi mi rimarrà qualcosa che porterò sempre con me. Ringrazio i magnifici tifosi che ci hanno sempre supportato. Non è un addio ma un arrivederci vecchia Signora. Da oggi inizia un nuovo capitolo della mia vita con la maglia del Napoli Femminile. Una società ambiziosa con tanti obiettivi e tanta voglia di far bene. Non vedo l’ora di iniziare».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non è stata una maglia semplice da indossare. Non è stato un percorso facile. Ma è stata un’esperienza unica. Sono state due stagioni che mi porterò per sempre nel cuore. Il resoconto è di due scudetti vinti , una coppa Italia vinta e poi la qualificazione in Champions League per due anni consecutivi. Da giocatrice posso solo che essere contenta , sono cresciuta, mi sono allenata e confrontata con uno staff tecnico preparatissimo e con ragazze di un livello superiore , ho imparato tanto da loro e ho dato il 100% sempre. A livello personale invece mi sono sentita una persona “completa” perché ho ritrovato vecchie ed incancellabili amicizie ed ho avuto l’occasione di conoscere persone nuove che sono diventate ben presto parti della mia vita. Si è creata come una famiglia dentro lo spogliatoio, con gli stessi obiettivi e le stessa voglia di vincere e questo è stato il motore principale che ha portato avanti la macchina. La mia avventura finisce qui ma è doveroso Ringraziare la @juventus e il Direttore @stefanobraghin_ per l’opportunità datami, ringrazio tutto lo staff, tecnico, medico, manageriale ,per avermi fatto crescere maturare e divertire in particolare @giuseppemammoliti per aver lavorato tanto e con pazienza con me. Ringrazio tutte le ragazze per questi due anni meravigliosi, di ognuna di voi mi rimarrà qualcosa che porterò sempre con me. Ringrazio i magnifici tifosi che ci hanno sempre supportato. Non è un addio ma un arrivederci vecchia Signora. Da oggi inizia un nuovo capitolo della mia vita con la maglia del @napolifemminile Una società ambiziosa con tanti obiettivi e tanta voglia di far bene. Non vedo l’ora di iniziare. #fefi12

Un post condiviso da Federica Russo (@fefyrusso) in data: