La conferenza stampa di Massimiliano Allegri post Juventus-Bologna – VIDEO

La Juventus vince 2-0 contro il Bologna e arriva allo scontro contro il Napoli a punteggio pieno. Le parole di Allegri in conferenza

La Juventus vince la sesta partita consecutiva e vola in classifica. All’Allianz Stadium i bianconeri vincono 2-0 grazie alle reti di Paulo Dybala e Blaise Matuidi. A fine partita mister Massimiliano Allegri si è presentato in conferenza stampa per rispondere alle domande dei giornalisti.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA


MIGLIORARE – «Nel secondo tempo dobbiamo fare molto meglio. Bisognava avere più giocatori in area, quando non c’è Mandzukic. Anche in difesa possiamo fare meglio e concedere meno. Siamo però stati seri e abbiamo chiuso subito il match. I giocatori sono sempre più responsabili e si può solo migliorare. Sono contento per Perin perché non ha preso gol e per Bentancur. Barzagli di un’altra categoria»

CRESCITA – «E’ stata fatta una buona partita contro una squadra ben organizzata. Ma noi dobbiamo pensare sempre a migliorarsi. Giocheremo sempre più insieme, e miglioreremo velocemente»

NAPOLI – «Gli scontri diretti sono tutti complicati. Ancelotti ha vinto molto. E’ sereno e lo trasmette alla squadra. Sta trasmettendo bene anche le sue idee e per ora è l’anti-Juve. Noi bisogna fare un tot di vittorie»

DYBALA – «Si può giocare con Dybala-Mandzukic-Ronaldo, ma anche in modo diverso. L’importante è correre. Dybala deve giocare a tutto campo e stasera lo ha fatto. Sono stato accusato di non far giocare Dybala centravanti. L’ho provato ma non è andato benissimo. Stranamente stasera ha fatto gol da prima punta. E’ un giocatore straordinario, ma ci vuole calma e pazienza. Stasera Barzagli ha fatto una partita straordinaria»

CANCELO – «Può giocare dove gli pare. Ha grandi qualità, ma deve riuscire a stare sempre dentro la partita. Ogni tanto esce, ma deve migliorare. Solo così potrà diventare il miglior terzino del mondo»

MATUIDI – «Matuidi fisicamente ha un motore diverso dagli altri. Stasera ha fatto bene»

CUADRADO E PJANIC – «L’ho tolto perché era ammonito. Pjanic è un giocatore per noi importantissimo. Quando c’è lui siamo più veloci che con Emre Can. Cuadrado ha fatto una buona partita. E’ migliorato tantissimo dal punto di vista tattico»