Connettiti con noi

Lavagna Tattica

LAVAGNA TATTICA – Come Morata si è adattato a Cristiano Ronaldo

Pubblicato

su

juve morata

Non si se ancora se il futuro di Morata sarà alla Juve. La sua stagione dimostra però come un centravanti sia condizionato da Ronaldo

Come avevamo scritto qualche settimana fa, Cristiano Ronaldo – nonostante una stagione con qualche caduta a vuoto – sta vivendo un’annata da record per quanto riguarda la pericolosità offensiva. Ben 0.80Expected Gol su azione ogni 90′, la seconda cifra più alta del campionato dopo Muriel. Il portoghese non condiziona semplicemente l’intera squadra, ma anche il proprio compagno di reparto, costretto a lavorare molto per lui. Basti pensare ai tempi del Real Madrid, quando Benzema faceva un lavoro tattico preziosissimo. Il francese non segnava moltissimo (la sua media gol è aumentata a dismisura quando il portoghese se ne è andato).

Basti pensare alla stagione di Morata. Nonostante il suo calo negli ultimi mesi sia evidente, per larghi tratti della stagione la Juventus si è aggrappata molto allo spagnolo: non solo in zona gol, ma anche per tutto il lavoro prezioso che gli richiedeva nella risalita e in zona di rifinitura. I numeri ci aiutano bene a fotografare questa piccola svolta dello spagnolo rispetto ai suoi soliti standard.

I suoi 0.48 Expected Goals su azione ogni 90′ sono infatti una cifra più alta rispetto ai precedenti anni di Juve, ma più bassa rispetto a qualsiasi altra delle sue esperienze: Chelsea, Real Madrid e Atletico Madrid. A Londra e Madrid viaggiava intorno agli 0.60, quindi le squadre riuscivano a farlo tirare da posizioni più pericolose.

Viceversa, sono infatti cresciuti abbastanza i suoi numeri da rifinitore, più alti rispetto a qualsiasi altro anno della sua carriera. Oltre al mero dato degli assist, oggi Morata effettua quasi 2 passaggi chiave a partita (all’Atletico ne faceva a stento uno) e totalizza ben 0.27 expected assists ogni 90′, una delle cifre più alte della Juventus. Forse lo spagnolo non resterà a Torino e probabilmente i bianconeri hanno bisogno di un centravanti che dia più garanzie tecniche (e non solo). Tuttavia, questa stagione dimostra come qualsiasi centravanti che gioca con Ronaldo, volente o nolente, condiziona molto i suoi numeri, si deve adattare alle caratteristiche del compagno. Un qualcosa su cui tenere conto nel prossimo mercato

Continua a leggere
Advertisement