Connettiti con noi

Lavagna Tattica

LAVAGNA TATTICA – Le chiavi di Juve Genoa: perché ci si aspetta molto da Kulusevski

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

La Juve contro il Genoa non può assolutamente sbagliare. Ecco perché ci si aspetta molto da Kulusevski

La Juve cerca la seconda vittoria consecutiva contro un Genoa in grande difficoltà. Con un calendario ora abbordabile, Allegri cerca di fare un filotto di vittorie per arrivare  Natale in un zona di classifica più tranquilla. La formazione ligure ha problemi enormi, ma non è una gara da sottovalutare: la Juve ha perso molti punti in stagione contro avversari alla portata. Contro la stessa Salernitana, in una partita dove sembrava in controllo, l’inizio di secondo tempo è stato da incubo, con i padroni di casa che sono andati più volte vicini al gol. In quei casi, la Juve ha dimostrato una passività inquietante nei cross che arrivavano dal proprio lato sinistro.

In maniera simile alla precedente partita,  saranno i bianconeri che domineranno gioco e possesso. Il Genoa lascia molto il pallone agli avversari, di conseguenza i bianconeri dovranno attaccare un blocco basso. La sfida, rispetto a quanto visto a Salerno, sarà coniugare la supremazia territoriale a una pericolosità accettabile. Martedì la Juve ha tenuto molto palla nel primo tempo ma ha faticato a costruire occasioni pulite, con lo stesso gol di Dybala che è arrivato da un tiro da fuori. Senza Chiesa, ancora una volta la creatività dei bianconeri dipenderà soprattutto dalla Joya e de Kulusevski.

Come abbiamo scritto qui, martedì i due si sono mossi abbastanza bene. Se in molti temevano si potessero prestare i piedi, al contrario si sono intesi con efficacia a Salerno, raramente ricoprivano le stesse zolle. Quando uno veniva incontro, l’altro si buttava dentro, così come spesso capitava che uno di loro si aprisse quando la fascia destra era vuota. Se Kulusevski è stato quindi positivo negli smarcamenti, al contrario ha inciso poco tecnicamente. Ha fatto diversi errori tecnici, soffrendo gli spazi stretti della partita e creato abbastanza poco (seppur abbia fatto l’assist). Lo svedese continua a essere abbastanza in discussione, si parla addirittura di una sua possibile uscita. Ci si attende molto da lui in queste partite, per convincere la Juve che può puntare su di lui.