Lichtsteiner out e De Sciglio infortunato: è emergenza Champions

de sciglio
© foto www.imagephotoagency.it

Con Lichtsteiner escluso dalla lista Uefa e De Sciglio ai box per infortunio, Allegri si ritrova costretto ad integrare al più presto Howedes per le nottate di Champions League

Nella disastrosa notte trascorsa al Camp Nou, bisogna rimarcare come tra le fila bianconere abbia rimediato un infortunio probabilmente colui che stava giocando meglio: Mattia De Sciglio. L’ex terzino milanista, infatti, ha sfiorato il gol dopo pochi minuti con un sinistro violentissimo, ha tenuto bene il campo per poi accusare un problema alla caviglia che l’ha costretto al cambio intorno alla mezz’ora: sarà un caso, ma dopo la sua sostituzione la Juventus è crollata ed è stata purgata per ben tre volte dalla compagine blaugrana.

I TEMPI DI RECUPERO – Al momento, non si sa ancora con certezza per quanto tempo dovrà stare fuori De Sciglio: gli esami strumentali di ieri hanno escluso lesioni gravi anche se, tuttavia, il terzino dovrà essere sottoposto ad ulteriori accertamenti nei prossimi giorni e di conseguenza non sarà sicuramente a disposizione di Allegri per il match in programma domenica al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro il Sassuolo. Il rischio più grande, tuttavia, sarebbe quello di perdere De Sciglio per i prossimi due impegni di Champions: se l’ex rossonero dovesse infatti saltare gli impegni casalinghi contro Olympiacos e Sporting Lisbona, infatti, Allegri si ritroverebbe in piena emergenza per quanto riguarda il ruolo di terzino destro, non avendo inserito Lichtsteiner in lista Champions. A quel punto, di conseguenza, il tecnico juventino sarebbe costretto ad accelerare i tempi di integrazione in squadra da parte di Howedes, in quanto il tedesco rimarrebbe l’unico giocatore in rosa a poter giocare in basso a destra in una difesa a quattro.

Condividi