Lista Champions: posti disponibili e parametri. Cosa farà Sarri

© foto www.imagephotoagency.it

Lista Champions: posti disponibili, parametri e scadenze. Cosa farà Sarri in vista della fase finale della competizione UEFA

Mancano ancora un paio di mesi, ma in casa Juventus già si pensa alla seconda lista Champions, quella che andrà stilata in vista della fase finale del torneo europeo più prestigioso a livello di club. La dead line è fissata entro la mezzanotte del 1° febbraio, cioè prima dell’inizio degli ottavi finale, al gong del calciomercato di riparazione.

Come funziona

Rispetto alla lista già comunicata, Sarri avrà la facoltà inserire un massimo di tre nuovi giocatori. Pur rimanendo il criterio di 25 giocatori in Lista A come limite (la Juventus attualmente ne inserisce 22 a causa dei parametri per i “giocatori cresciuti a livello locale“). Questo significa che il tecnico bianconero, con la rosa a disposizione in questo momento, per inserire un nuovo calciatore dovrà cancellarne uno dall’elenco. A parte il discorso della Lista B, inviabile prima della mezzanotte del giorno precedente la partita, che consente di aggregare i giovani cresciuti nel vivaio.

Possibili scelte

Nella prima chiamata il tecnico bianconero ha estromesso 4 giocatori facenti parti della prima squadra: Emre Can, Chiellini, Perin Pjaca. Se – per logiche soprattutto di mercato – è difficile che gli ultimi due possano rientrare nella suddetta lista, le cose potrebbero cambiare per i primi. Emre Can ha già esternato più volte la sua insofferenza per l’esclusione di inizio settembre e un suo mancato inserimento nella lista UEFA potrebbe comportare un suo addio a gennaio. Chiellini sta invece completando la riabilitazione dal lungo infortunio e sarà pronto ad inizio 2020. In caso di Sarri decidesse di inserirli dovrà necessariamente farne fuori due già presenti in lista. In questo caso rimarrebbe un altro cambio a disposizione per un eventuale acquisto nel mercato di gennaio.

Condividi