Lokomotiv Mosca: come giocano gli avversari della Juve in Youth League

© foto www.imagephotoagency.it

Lokomotiv Mosca: come giocano gli avversari della Juve Primavera in Youth League 2019/2020. L’analisi della squadra di Mishatkin

Youth League, prima giornata di ritorno. La Juve Primavera affronterà la Lokomotiv Mosca alla Sapsan Arena, in un incontro già decisivo per delineare gli equilibri del girone. Due punti in classifica separano le due compagini, con la squadra di Lamberto Zauli appaiata in vetta al raggruppamento insieme all’Atletico Madrid. Il 2-1 moscovita dell’andata ha riaperto i giochi per la qualificazione, con la compagine di Mishatkin capace di ottenere un successo fondamentale per il prosieguo del cammino europeo.

Lokomotiv Mosca: come giocano gli avversari della Juve Primavera

La sfida dell’Ale&Ricky di Vinovo ha mostrato alcune prerogative importanti nell’identikit della Lokomotiv Mosca. Una squadra fisica, organizzata, ben messa in campo: l’idea di gioco di Mishaktin ha evidenziato la predisposizione dello scacchiere tattico a concedere poche palle gol all’attacco avversario, complice una linea difensiva chiusa e compatta nel respingere le minacce bianconere.

Botnar, in difesa dei pali russi, è stato sapientemente protetto da una retroguardia a quattro. Silyanov e Osnov, sugli esterni, hanno insite nel loro curriculum maggiori capacità difensive, oscurando il lavoro delle ali della Juve. Cherny e Ivankov coppia centrale: due giocatori solidi, una coppia affiatata abile in copertura e nella lettura dell’azione e pericolosa negli schemi da calcio piazzato. Il trittico di centrocampisti è un mix di fantasia e muscoli. Mukhin ‘spalleggia’ le doti offensive di Pethukov e Petrov, match winner dell’andata. Gli inserimenti di questi ultimi sono state due armi letali a Vinovo: sono loro i pericoli maggiori da tenere sotto osservazione. In avanti, poi, spazio alla rapidità sulle ali di Baraboshkin e Iosifov ai lati di Suleimanov. Una menzione particolare per il centravanti russo: fisicità nel reparto avanzato, lavoro ‘sporco’ spalle alla porta e tanto movimento per dare profondità al gioco della Lokomotiv.