Lundorf: «Alla Juventus Women tanta competizione, sono già migliorata»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Matilde Lundorf, difensore della Juventus Women, ha raccontato le sue impressioni nei primi mesi da bianconera

Matilde Lundorf, difensore della Juventus Women, racconta i suoi primi mesi in bianconero. Le sue parole a Juventus TV.

SASSUOLO – «E’ stata una partita molto importante per noi, come squadra, perchè abbiamo molte ambizioni. Vogliamo offrire buone prestazioni anche contro squadre forti come il Sassuolo. E’ stato importante vincere quella partita, anche per restare in testa alla classifica. E’ stata una gara importante anche per me, perchè era da un po’ che non partivo titolare. Volevo sfruttare al meglio l’occasione e credo di averlo fatto. Lo abbiamo fatto tutte».

TITOLARE«Noi lavoriamo tutte duramente nel corso della settimana per prepararci al meglio alla partita del weekend. Non saprei come spiegarlo ma non si è trattato di una cosa sconvolgente. Siamo tutte pronte per giocare perchè lavoriamo sodo in allenamento. Era come se dovessi semplicemente portare a termine un lavoro. Ovviamente ero molto contenta quando coach Guarino mi ha detto che avrei giocato. Mi ha fatto sentire la sua fiducia e mi ha fatto capire che ero pronta».

JUVE«Mi piace molto per la Juventus, specialmente per la competizione che c’è qui. Tutte le giocatrici hanno moltissime qualità. Quindi bisogna sempre dare il massimo per poter scendere in campo ed è l’ambiente ideale se vuoi crescere come calciatrice. E’ quello che vogliamo tutti. La competizione è positiva per me, ma credo per tutte».

GRUPPO«Sono stata accolta molto bene da tutte e mi hanno aiutato tanto. E’ stato positivo trovare delle compagne di squadra scandinave come Linda, Tuija, Sofie (Sembrant, Hyyrynen e Pedersen ndr). Sono sempre pronte ad aiutarmi e a tradurre per me quando serve».

SERIE A«A essere sincera, non conoscevo molto la Serie A prima di venire qui. Mi ha colpito, tutte le squadre sono molto tecniche ed è una cosa che devo tener molto in considerazione in quanto difensore. Penso che ci siano molte squadre di alto livello e ogni avversario è difficile da affrontare. C’è molta competizione nella parte alta della classifica ed è molto positivo».

MIGLIORARE«Sono arrivata da poco, quattro mesi fa. Da quando sono qui ho lavorato molto sulle mie capacità difensive, penso di essere migliorata molto nella comprensione della fase difensiva, su come lavorare con la linea, quando abbassarmi, girarmi. Lavoro molto sui dettagli e mi aiuta. Quando riguardo le partite che abbiamo giocato vedo già dei miglioramenti e sono contenta. Vorrei essere anche più pericolosa in attacco».

LEGGI ANCHE: Girelli: «Essere tra le 25 migliori calciatrici al mondo mi emoziona» – FOTO

Condividi