Mano Orsolini: perché l’intervento dell’attaccante non è calcio di rigore

© foto www.imagephotoagency.it

Mano Orsolini: perché l’intervento dell’attaccante non è calcio di rigore durante Bologna-Juve della 27ª giornata di Serie A

Al 12′ di Bologna-Juve c’è stato un episodio chiave per quanto riguarda la moviola del match. Rabiot è andato sul fondo a sinistra, crossando basso e forte verso il centro dell’area.

Danilo ha spazzato via il pallone ma, nel tentativo di allontanare la sfera, ha colpito il braccio di Orsolini. Nessun calcio di rigore concesso da Rocchi, visto che i due calciatori erano molto vicini tra loro e il contatto è stato ravvicinato.

Condividi