Connettiti con noi

Hanno Detto

Marotta a 360°: «Arbitri? Regolamento ambiguo. Dico una cosa sulla Superlega»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha rilasciato un’intervista. Arbitri, Superlega ma non solo: le sue parole

Ai microfoni di Radio 1 durante la trasmissione Radio Anch’io Sport, ha parlato Giuseppe Marotta. Le sue parole.

SCUDETTO«Siamo in una parte interlocutoria del campionato. Noi abbiamo giocare 5 partite in casa, le altre sei. Bisogna arrivare almeno alla fine del girone di andata per fare un punto. Il Milan è cresciuto nell’era Pioli e ha raggiunto un livello massimo. Da parte nostra sarà difficile controbattere questo valore, noi siamo campioni in carica e dobbiamo onorare il tricolore».

REGOLAMENTO ARBITRALE«Il regolamento spesso risulta ambiguo e che deve essere continuamente rivisto. Oggi la velocità non è più quella degli anni ’60 e anche il regolamento deve adeguarsi a questo. L’IFAB è un organismo vetusto, composto da componenti del calcio anglosassone e non ci sono europei. Le regole sono spesso decisioni di personaggi che non conoscono le dinamiche. La speranza è che Collina possa mitigare questi scompensi».

SUPERLEGA«La Superlega è nata come un grande campanello d’allarme di un modello che non garantiva più sostenibilità. Deve portare a un modello europeo che garantisca questo, anche da parte di FIFA e UEFA. Bisogna capire che i calendari vadano fatti rispettano il rischio d’impresa che corrono i club».

L’INTERVISTA INTEGRALE A GIUSEPPE MAROTTA