Marotta svela il futuro Juve: squadra B e calcio femminile

marotta
© foto www.imagephotoagency.it

Beppe Marotta al J1897 Member Day parla ai tifosi: «Una seconda squadra è necessaria, sul modello spagnolo. Stiamo lavorando anche per la costruzione della Juve femminile».

Nel J1897 Member Day, organizzato allo Stadium e riservato ai tifosi membri J1897, l’amministratore delegato Beppe Marotta ha dato indicazioni importanti per il futuro juventino. Partendo dal progetto delle seconde squadre, che in altri paesi è già realtà, così si è espresso l’alto dirigente bianconero: «In altri paesi, come la Spagna, ci sono le squadre B dei grandi club, mentre in Italia no. Così succede che il giovane calciatore, dopo il settore giovanile, si ferma perchè non è ancora pronto per la prima squadra. Più è alto il livello, più è difficile entrare. Basti pensare che abbiamo valorizzato 4 giocatori in 12 anni. Il calcio italiano deve capire che le seconde squadre sono propedeutiche all’ingresso in prima squadra. Mandando il giocatore in prestito si perde il fattore crescita dato dalla qualità col quale si allenerebbe».

SQUADRA FEMMINILE – Importanti indiscrezioni anche sul versante calcio femminile. «Sì, ci sarà una squadra femminile della Juve. Siamo spinti sia dalle nuove indicazioni della Lega sia dallo stato attuale del nostro settore giovanile. Abbiamo svolto provini a circa 400 bambine e nel nostro centro di Orbassano ce ne sono 70 fra tutte le varie squadre. Dal prossimo anno ci saranno classi miste maschili e femminili di prima superiore per raccogliere tutti i ragazzi e le ragazze delle giovanili. Queste bambine poi cresceranno e dovranno giocare in una prima squadra. La stiamo preparando».

Articolo precedente
spallettiJuve, senti Spalletti: «Scudetto? Se lo meritano»
Prossimo articolo
bonucci dybalaDani Alves squalificato dopo la Coppa Italia: ecco il perchè