Marotta su Buffon e Pirlo in società: «Decide Agnelli. Sul Var e Dybala…»

marotta
© foto www.imagephotoagency.it

Lunga intervista di Beppe Marotta. L’amministratore delegato della Juventus ha parlato del futuro di Pirlo e Buffon ma anche del Var e di Dybala

Beppe Marotta lancia una frecciata al Napoli e alle avversarie Scudetto. Il dirigente bianconero ha parlato a “Il Giornale” dell’introduzione del Var e ha smontato ogni polemica lanciando un chiaro messaggio: «Var? Noi comunque abbiamo l’obbligo di vincere. Siamo costruiti per lo scudetto, non conquistarlo sarebbe una sconfitta. Non temiamo il Var, anzi può legittimare le nostre vittorie. Ad esempio noi abbiamo già tirato gli stessi rigori – tre – della scorsa stagione. Poi li abbiamo sbagliati» «Che cosa succede a Dybala? Non ha avuto il tempo di essere talento: è diventato subito campione. E se fa cose normali viene bocciato. Come società dobbiamo essere bravi a supportarlo».

Il dirigente bianconero si è soffermato anche sul futuro di Buffon e Pirlo e di un possibile loro approdo in società al termine della loro carriera (il centrocampista ha annunciato l’addio pochi giorni fa): «Buffon e Pirlo in società? Per me uno è campione quando saluta una società e lascia qualcosa in positivo, da cui imparare. Loro lo hanno fatto. Poi spetta al presidente decidere. Juve ingrata con gli ex? No, questo no. Il calcio è fenomeno sportivo ma anche di business, servono competenze importanti. Siamo passati da associazioni sportive, date in gestione per riconoscenza anche ad ex giocatori, ad aziende. Poi ritengo che ogni società debba avere ex campioni che riescano a trasmettere un messaggio vincente. Noi abbiamo Pavel Nedved vicepresidente».

Articolo precedente
higuainHiguain, il fratello Nicolas: «Nostra mamma è stata male. Sul futuro e su De Laurentiis…»
Prossimo articolo
Osvaldo sulla carriera: «Poco professionale? Se avessi fatto certe cose la Juve non mi avrebbe preso»