È Massimiliano Allegri l’uomo che può salvare la Nazionale?

allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Dato ormai per scontato l’addio di Ventura alla panchina della Nazionale, è già tempo di pensare con urgenza al futuro. Il nome di Max Allegri è uno dei più caldi per la guida tecnica della nuova Italia

Per le dimissioni di Gian Piero Ventura ormai è solo questione di tempo. Presto o tardi arriveranno. In caso contrario sarà la Federazione a sollevarlo dall’incarico di ct della Nazionale italiana, in tal senso è previsto un meeting decisionale in giornata. Fatto sta che l’avVentura Mondiale è tristemente fallita così come i sogni di milioni di Italiani. Piangere sul latte versato però, in questo momento, serve a ben poco. Bisogna iniziare a ragionare in maniera costruttiva il prima possibile: ci sono tantissimi problemi da risolvere e tantissime cose a cui pensare. Una di queste è sicuramente il profilo dell’allenatore che andrà a sedersi sulla panchina della Nazionale azzurra.

ALLENATORE DELUXE – La certezza: bisognerà andare su un nome di livello assoluto. Il segnale che la Federazione deve a tutto un popolo sarà forte e incisivo. Sono sostanzialmente tre i profili in ballo in questo momento: Ancelotti (favorito assoluto), Mancini e, udite udite, Massimiliano Allegri. Normale constatare come Carletto sia di gran lunga l’indiziato principale. Dei tre è l’unico attualmente senza squadra e quindi il solo immediatamente ingaggiabile. Non vi sarebbe perciò la necessità di ricorrere ad un traghettatore. L’ex Bayern avrebbe tutto il carisma e il blasone per rilanciare le ambizioni di un Paese col morale a pezzi.

ALLEGRI PROFILO IDEALE – Lasciando momentaneamente in secondo piano la candidatura di Roberto Mancini, vale la pena concentrarsi sul nostro Max. Allegri ha un contratto che lo lega alla Juventus sino al 2020 ma il suo addio a fine stagione è ipotesi tutt’altro che remota. Il tecnico bianconero ha dimostrato di avere DNA vincente oltre che grandi capacità gestionali, essenziali per la convivenza dei fuoriclasse all’interno di uno stesso spogliatoio. Ma la sua qualità più grande è, senz’altro, quella della pragmatismo. All’Italia servirà tornare a vincere e subito, adottando tutti le soluzioni necessarie. L’ex Milan e Cagliari, in carriera, ha sempre dimostrato di saper gestire alla perfezione il materiale umano a propria disposizione. Max è un tecnico in grado di adattarsi perfettamente alle caratteristiche del proprio gruppo, cucendogli addosso un abito vincente.   Guarda un pò, proprio quello che servirebbe alla nostra Nazionale.

Articolo precedente
Lacrime amare, così finisce la leggenda della BBC
Prossimo articolo
allegriGaffe Rai, l’Italia non va al Mondiale e Civoli se la prende con… Allegri! – VIDEO