Matuidi racconta: «Reina, cosa hai preso? Ero già pronto a esultare»

matuidi
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole del centrocampista della Juventus, Blaise Matuidi, in vista della sfida di Champions con l’Olympiacos

Dopo la vittoria della Juventus in casa del Napoli è tempo di accantonare, almeno per qualche giorno, il campionato, e di concentrarsi sulla Champions. Domani la Juve affronterà l’Oympiacos ad Atene e Blaise Matuidi, centrocampista bianconero, ha parlato a “Sky Sport” raccontando la vittoria sul Napoli: «La sfida non era decisiva ma la vittoria è stata importante. La vittoria è stato importante per il nostra cammino. Abbiamo lanciato un chiaro messaggio vincendo a Napoli: la Juve è forte e lotterà per lo Scudetto. Noi lavoriamo per essere migliori e il nostro obiettivo è vincere sempre».

Prosegue il centrocampista: «Ho sfiorato il gol e sulla mia occasione ho pensato ‘ma come ha fatto Reina a prenderla’? La mia esultanza? Viene soprannominata ‘Matuidi Charo’, mi ispiro al rapper francese Niska, ‘Charo’ è il diminutivo di ‘charognard’, che rappresenta la mentalità del non lasciare niente in campo Olympiacos? Non dobbiamo pensare ai rischi ma soltanto a scendere in campo per vincere, come in ogni partita. Andiamo lì per fare il nostro gioco, contro una squadra difficile da affrontare, ma abbiamo tutte le potenzialità per fare bene e conquistare i tre punti decisivi».

Articolo precedente
olympiacos-juventusLemonis e Pardo in conferenza: «Vogliamo concludere bene la Champions»
Prossimo articolo
Brignoli, l’agente racconta: «Juve in futuro? Ecco come stanno le cose»