Matuidi e la lista per Babbo Natale: «Ecco cosa voglio»

matuidi
© foto www.imagephotoagency.it

Blaise Matuidi pensa al futuro prossimo della sua Juventus ed esprime un desiderio personale da esaudire, preferibilmente, già entro il 2017

Si è dimostrato, sin dalle prime uscite in maglia Juve, un professionista serio e un ottimo calciatore. Ed è così che Blaise Matuidi è diventato immediatamente uno dei pupilli della tifoseria bianconera. Gamba, spirito di sacrificio ma anche una discreta qualità che ha dispensato ogni qual volta è stato chiamato in causa. L’ex Psg, da parte sua, ha trovato nella società e nella città di Torino la sua dimensione ideale. Matuidi, però, non si accontenta. Il centrocampista francese ha analizzato il momento dei bianconeri, definendo i prossimi obiettivi (anche in Champions). E poi il centrocampista avrebbe quel regalo da chiedere a Babbo Natale…  Ecco le sue parole a JTV.

ADATTAMENTO – «Il mio ambientamento procede molto bene. I compagni e lo staff mi hanno accolto nel migliore dei modi e credo di essermi integrato al meglio. Sono davvero felice di essere alla Juventus. La Serie A è un campionato molto tattico, con giocatori intelligenti, di grande esperienza e con importanti qualità tecniche».

CHAMPIONS – «Il Tottenham è una squadra forte, sia dal punto di vista tecnico che da quello atletico. Gioca veloce, box to box, come si usa in Premier League, ma la Juve ha grande esperienza in Champions e ha tutte le carte in regola per giocare la propria partita e fare bene».

DIFESA – «I difensori fanno un lavoro straordinario e tutta la squadra è brava a contribuire alla fase difensiva: la regola base nel calcio è difendersi bene, poi ovviamente bisogna saper sfruttare le opportunità e segnare».

DESIDERI PER NATALE – «Voglio migliorare ancora: dare ogni giorno di più per la squadra e, magari, segnare un gol. Ma la cosa più importante è che la Juve vinca. Sarà speciale giocare anche durante le feste, come accade in Inghiterra: ci attendono delle sfide importanti e speriamo di festeggiare il Natale al meglio sul terreno di gioco».