Il mental coach Corapi spiega la mentalità di Cristiano Ronaldo

© foto www.imagephotoagency.it

Il famoso mental coach ha parlato del fenomeno portoghese dal punto di vista della mentalità e dell’aiuto che può dare ai compagni

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus ha cambiato completamente il mondo bianconero. I tifosi, di solito abituati all’arrivo di grandi campioni, sono impazziti per i fenomeno portoghese, e anche i calciatori stanno imparando solo ora a capire la mentalità dell’ex Real Madrid.

Mentalità che nel calcio di oggi è fondamentale. E il mental coach Sandro Corapi, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha spiegato quanto Ronaldo sia fondamentale per infondere nei compagni la carica necessaria a vincere: «Un top player deve trovare sempre nuovi stimoli per alimentare il suo ego interiore. Ronaldo vuole sentirsi dire bravo in continuazione e i complimenti sono carezze per l’inconscio. Questa è la vera fame che ha un campione. La sfida è il carburante del vincente, che quando raggiunge un obiettivo si sente soddisfatto ma mai appagato. Invece di sedersi, da ogni applauso crea l’aspettativa per l’applauso successivo. I compagni lo studiano, più lavorano con lui più aumentano gli stimoli. Per Ronaldo però questa etichetta di sicuro vincente può diventare un’arma a doppio taglio, perché rischia di andare fuori giri. Le aspettative che lui ha di se stesso sono alte, ma la condizione fisica adesso non gli sta dietro e questo può generare delusione. Troppa motivazione può inibire nella prestazione: deve lavorare sulle energie mentali. Se io fossi il suo mental coach gli direi di stare calmo e di concentrarsi sull’azione».

Articolo precedente
Le anti-Juve si preparano: è caccia a Modric-Rabiot-Lobotka
Prossimo articolo
Benatia, è ora del riscatto. E il turnover di Allegri lo può aiutare