Connettiti con noi

News

Ecco il Millenium Stadium, teatro della finalissima di Cardiff

Pubblicato

su

Tutte le curiosità e le informazioni sullo stadio di Cardiff in cui sabato si giocherà la finale di Champions League tra Juve e Real Madrid

Il nome vero del Millenium Stadium di Cardiff, in cui sabato con fischio d’inizio alle 20.45 si disputerà la finalissima tra Juventus e Real Madrid, è in realtà Principality Stadium per ragioni di sponsorizzazione (Principality è una società di investimenti britannica che si occupa, tra le altre cose, di risparmi ed assicurazioni). Costruito a partire dal 1997, la prima manifestazione svoltasi al Millenium Stadium è stata una partita di rugby ed ancora oggi l’impianto è maggiormente utilizzato per lo sport con la palla ovale, attività molto più diffusa rispetto al calcio in Galles. Ad ogni modo, lo stadio di Cardiff è stato teatro anche di importanti manifestazioni calcistiche, quali ad esempio tutte le finali di coppa di Lega inglese dal 2001 al 2007, gare che invece adesso si disputano nel prestigiosissimo nuovo Wembley.

PARTICOLARITA’ – Un’ eccezione rilevante di questo stadio è la sua struttura: l’impianto, infatti, conta circa 75 mila posti a sedere ed è costruito a tre anelli con il tetto completamente richiudibile. Sabato, per l’appunto, il tetto dello stadio sarà chiuso ed anche questo è una piccola novità assoluta, in quanto mai prima d’oggi una finale di Champions League era stata giocata indoor. Dopo l’Amsterdam Arena e il Gelredome di Arnhem, il Millenium Stadium di Cardiff è soltanto il terzo stadio in Europa che ha assunto questa particolarità strutturale del tetto richiudibile.

PRECEDENTI – Tra tutti i giocatori che scenderanno in campo sabato, sicuramente quello che ha maggiore dimestichezza con lo stadio di Cardiff è il gallese Gareth Bale. Anche Gigi Buffon ha già disputato una gara al Millenium Stadium, ma il ricordo non è dei migliori: il 16 ottobre 2002, infatti, in una gara valida per le qualificazioni agli Europei del 2004, la Nazionale italiana perse per 2-1 contro i padroni del Galles. La rete azzurra fu siglata da Alessandro Del Piero su punizione, ma la perla dell’ex capitano juventino fu ininfluente ai fini dell’esito del match.