Moggi: «Con il Napoli saremmo usciti con le ossa rotte»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Luciano Moggi, ex dirigente bianconero, commenta il momento di forma della Juve: le sue parole sulla situazione

L’ex dirigente bianconero Luciano Moggi è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera. Le sue parole.

«Da Crotone a Kiev è cambiato poco, il valore delle squadre più o meno è simile, quindi andiamoci piano con i giudizi. Ma il fatto di aver messo quattro giocatori in difesa è già importante. Non sono stati incontrati grandi avversari, ma la squadra con il ritorno di Dybala e CR7 lotterà per il campionato. Magari troverà più difficoltà, alcune squadre si sono rinforzate e io prima di tutte cito il Napoli, anzi dico meno male che non ci abbiamo giocato perché probabilmente saremmo usciti con le ossa rotte. Questa Juventus è un cantiere aperto e la Dinamo Kiev è una squadra che può valere una metà classifica in Italia».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le notizie bianconere di oggi

Condividi