Mondo Juve e l’illusione dei posti di lavoro

mondo juve
© foto Mondo Juve

L’apertura di Mondo Juve prevista per maggio sarà rinviata a settembre

La notizia di un’imminente apertura del centro commerciale più grande del Piemonte, firmato Juventus, ha creato sin da subito aspettative e illusioni. Mondo Juve sarebbe dovuto essere inaugurato nel mese di maggio ma il fiocco rosso dovrà attendere qualche altro mese prima di essere tagliato. Il motivo, anche se non rivelato ufficialmente, è semplice: un ritardo nei lavori. Basta osservare il cantiere che sorge tra Nichelino e Vinovo per capire che l’apertura è ancora lontana. Ma lontane sembrano anche le assunzioni e i posti di lavoro tanto ambiti.

Fin da subito si è parlato di un progetto coraggioso che avrebbe permesso alla cintura di Torino Sud di ripartire. Entro il 2018 si prevedevano 800 posti lavoro che avrebbero dovuto tenere conto, grazie al coinvolgimento del Centro per l’impiego, dei disoccupati di lungo periodo che negli ultimi anni hanno maggiormente patito la crisi. Oggi il sogno di molti non sembra avverarsi. Nei mesi scorsi circa 6.000 persone si erano recate presso gli uffici previsti dal Protocollo d’Intesa per presentare il loro curriculum. Quelli risultati idonei non raggiungono i 250, tra i quali sono rari i candidati over 36 e praticamente assenti gli over 51. Le polemiche createsi tra chi è alla ricerca disperata di un’occupazione sono tante. In difesa del progetto parla l’assessore al lavoro Fiodor Verzola specificando che bisogna essere cauti quando si parla di un numero elevato di assunzioni. Le assunzioni previste fin dall’inizio erano 120, un numero che sarebbe dovuto crescere con il tempo e bisogna aspettare. Allora, non ci resta che aspettare insieme il giorno dell’inaugurazione di Mondo Juve, giorno in cui speriamo che in molti abbiano avuto la possibilità di partecipare ad un grande progetto.

 

 

Articolo precedente
Rassegna Bianconera di domenica 23 aprile 2017
Prossimo articolo
andrea agnelliFiocco rosa alle porte della Juventus