Morata alla Juve, quando Allegri disse: «E’ unico al mondo». Poi l’aneddoto con Tevez

alvaro morata
© foto www.imagephotoagency.it

Un gustoso retroscena su Alvaro Morata raccontato da Massimiliano Allegri, ex allenatore della Juventus

Ipse dixit! Massimiliano Allegri, alcuni anni fa, durante una puntata del Club condotto da Caressa, elogiò Alvaro Morata. Secondo l’ex allenatore della Juve, lo spagnolo è speciale perché può giocare con tutti.

IL MESSAGGIO – «Il calcio cambia, è difficile giocare con una seconda punta, tutti giocano con una punta centrale e due esterni e Morata è uno dei pochi giocatori al mondo che può giocare con tutti gli attaccanti, può giocare con una prima punta, con una seconda. Quando è arrivato tirava sempre in porta. A un certo punto Tevez ha cominciato a guardarlo un po’ di traverso e allora gli ho detto ‘devi scegliere il momento’. Lui è un ragazzo sveglio ma non tirava più. Può fare anche l’esterno, può giocare con chiunque».

LEGGI ANCHE: Morata alla Juve, Pirlo gli ha già telefonato: il retroscena

Condividi