Notizie Serie A: furia Svezia contro Ibrahimovic, le ultime sul caso tamponi Lazio

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Notizie Serie A LIVE: focus di giornata e ultima ora per restare aggiornati sulle news e risultati del campionato italiano

Martedì 10 novembre 2020: notizie Serie A.

Furia Svezia contro Ibrahimovic: «Giochi di cattivo gusto»

Ore 23.00 – Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, ha irritato la Federcalcio svedese con la pubblicazione del post che lo ritrae con la maglia della Svezia. Queste le dichiarazioni del presidente Karl-Erik Nilsson.

«Che il nostro più grande giocatore di sempre faccia questo tipo di giochi è di cattivo gusto. Lo ha fatto per fare irritare alcune persone, non mi è piaciuto».

Juve-Cagliari: le ultime in casa rossoblù in vista del match dello Stadium

Ore 22.00 – Mentre il campionato è fermo per la pausa nazionali, il Cagliari ha già ricominciato ad allenarsi in vista della prossima partita in Serie A contro la Juve di Andrea Pirlo. Ad Asseminello Eusebio Di Francesco, senza i giocatori impegnati con la Nazionale, ha fatto allenare il gruppo con una serie di partitelle, con Luvumbo e Pinna che hanno svolto un lavoro individuale, mentre Faragò non è sceso in campo per dedicarsi alle terapie.

D’Aversa su Kulusevski: «Alla Juve è tutta un’altra cosa. Vi spiego perché»

Ore 21.00 – L’ex allenatore del ParmaRoberto D’Aversa, ha parlato a Radio Punto Nuovo di Dejan Kulusevski, che ha avuto modo di conoscere nella sua esperienza con la formazione crociata. Ecco le sue parole.

«Kulusevski è partito molto bene, se lo stanno gestendo così è perché hanno fatto le loro valutazioni. Nonostante sia molto giovane, può rivelarsi determinante. A Parma le possibilità di giocare e sbagliare le aveva, perché era il più forte, alla Juventus se sta fuori entrano Dybala, Cristiano Ronaldo, Morata».

Tamponi Lazio, l’avvocato Gentile: «Il club non c’entra nulla, è parte lesa»

Ore 20.00 – La Lazio, tramite l’avvocato Gian Michele Gentileha preso le distanze da un possibile coinvolgimento nell’inchiesta dei tamponi effettuati nel centro “Futura Diagnostica” di Avellino. Ecco le sue parole ai microfoni di Radio Incontro Olympia.

«La Lazio col processo penale e con ciò che accade ad Avellino non c’entra nulla e semmai sarà parte offesa. Il processo, se mai ci sarà, riguarda un imprenditore di Avellino ed eventuali problemi che potrà avere con la Procura di Avellino. Se per caso dovesse venire fuori qualche tampone refertato in modo sbagliato, la Lazio e i suoi giocatori sarebbero parte lesa. Come si fa a pensare che volutamente si manda in campo un giocatore positivo? Mi infetta tutta la squadra? Così la domenica dopo avrò 11 giocatori che non possono giocare? Il sospetto fa parte del pm».

Iachini: «Sarò sempre un tifoso viola. Ho salutato la squadra»

Ore 14.00 – Giuseppe Iachini, ormai ex allenatore della Fiorentina, ha rilasciato alcune dichiarazioni d’addio all’esterno del centro sportivo dei viola.

«Saluto e ringrazio tutti, sarò sempre un tifoso della Fiorentina. Cosa non ha funzionato? Qualche problemino all’inizio, fra infortuni e Coronavirus, ma ci sta. Questa squadra può fare bene e lo farà. Se ho salutato la squadra? Sì, una buona parte». 

Prandelli si presenta: «Dirigenza decisa e determinata, dispiace per Iachini»

Ore 13.30 – Cesare Prandelli, neo allenatore della Fiorentina, è arrivato questa mattina nel centro sportivo viola e si è (ri)presentato al mondo viola in conferenza stampa. «Con Beppe ci siamo abbracciati, mi dispiace per lui. Mai avrei pensato di prendere il suo posto. Ho trovato la dirigenza molto coesa, decisa e determinata, condizione determinante per fare bene». 

Giudice sportivo, gli squalificati dopo la 7ª giornata di campionato

Ore 12.00 – Il Giudice Sportivo ha reso note le decisioni riguardanti gli squalificati al termine della settima giornata di Serie A. Due calciatori fermati per un turno in casa Sampdoria: si tratta di Lorenzo Tonelli e Tommaso Augello, che salteranno la partita contro il Bologna. Un turno di squalifica anche per Sebastiano Luperto, difensore del Crotone, che quindi non prenderà parte al match contro la Lazio.

Sampdoria, rinnovo Colley: prima la firma, poi la cessione

Ore 10.00 – Protagonista di una lunga telenovela durante il mercato estivo ora, Omar Colley, è al centro del programma di rinnovi della Sampdoria. Il contratto del difensore gambiano scade nel 2022 ma la dirigenza vuole anticipare i tempi e proporre un prolungamento.

Come riporta Il Secolo XIX, infatti, la Sampdoria non vuole ripetere il caso Ramirez ed evitare di far entrare il giocatore classe 1992 nell’ultimo anno di contratto. La società doriana spera di poter allungare l’accordo fino al 2023 per aver maggiore poter e tranquillità in sede di mercato in caso di offerte per il difensore.

 

Condividi