Nuno avverte la Juve, il Porto ne fa 4

alex telles
© foto www.imagephotoagency.it

Poker del Porto sull’Arouca, Nuno Espirito Santo e Danilo lanciano un messaggio alla Juve: «Niente è impossibile»

Martedì sera per il Porto allo Stadium sarà durissima, ma intanto la squadra di Nuno Espirito Santo si prepara alla grande. Scorpacciata di gol in casa dell’ Arouca (12° forze del campionato nel mezzo della graduatoria) e vetta momentanea conquistata, in attesa di Benfica-Belenenses. Man of the match Brahimi che ara la fascia e mette lo zampino in quasi tutti i gol. Al 15′ batte la punizione lunga su cui il mediano Danilo Pereira (1,88 per 83 kg) di testa piazza il vantaggio. E’ comunque un dominio dei dragoni. In tre tocchi Soares si ritrova a tu per tu col portiere, lo spiazza, ma centra il palo. Poco male perché lo stesso Francisco Soares di testa, quattro minuti dopo, raddoppia. A metà secondo tempo, con il punteggio di 0-2, Nuno fa rifiatare Andrè Silva in vista della Champions inserendo come al solito Diogo Yota. Proprio il neo-entrato, ancora su assist dello scatenato Brahimi, sigla il terzo gol e poi di piattone Francisco Soares (doppietta per lui) chiude i conti.

“A TORINO PER VINCERE”- Così Nuno Espirito Santo ai microfoni di A bola a fine partita. «Sento che siamo sulla strada giusta. Abbiamo una solida base difensiva, ho piena fiducia nel gruppo e così facendo miglioreremo ancora». Danilo invece si rivolge direttamente alla Juve: «Serve come avvertimento. Niente è impossibile, andremo a Torino con un unico obiettivo. Vogliamo battere la Juve e andare avanti».

Articolo precedente
mandzukic the bouncerLe condizioni di Mandzukic: disponibile per la Champions
Prossimo articolo
donnarummaTanta Juve, poco Milan, vittoria meritata con polemiche